Visualizzazione post con etichetta Bandi e Finanziamenti. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Bandi e Finanziamenti. Mostra tutti i post
VentureEU, 2 miliardi di euro alle startup innovative europee

VentureEU, 2 miliardi di euro alle startup innovative europee


VentureEU offrirà nuove fonti di finanziamento, permettendo agli innovatori europei di trasformarsi in imprese leader a livello mondiale. Si stima a 1 500 il numero di start-up e scale-up che vi avranno accesso in tutta l'UE.

L'UE fornirà investimenti cardine fino a 410 milioni di € comprendenti 67 milioni di risorse proprie del FEI, 200 milioni provenienti da Orizzonte 2020 (strumento InnovFin per il capitale), 105 milioni da COSME (il programma europeo per le piccole e medie imprese) e 105 milioni dal Fondo europeo per gli investimenti strategici (FEIS) – il cosiddetto piano Juncker. Gestori di fondi selezionati si occuperanno di ottenere il resto dei finanziamenti da investitori indipendenti.

I sei fondi investiranno in una serie di piccoli fondi e ognuno finanzierà progetti in almeno quattro paesi europei. Tali piccoli fondi di investimento contribuiranno al finanziamento di piccole e medie imprese (PMI) e imprese a media capitalizzazione in vari settori come le tecnologie dell'informazione e della comunicazione (TIC), il digitale, le scienze della vita, le tecnologie mediche e l'efficienza energetica e delle risorse.

Gli investimenti dell'UE in VentureEU saranno gestiti dal FEI sotto la supervisione della Commissione e saranno dispiegati da sei gestori di fondi di provata professionalità ed esperienza che garantiranno un approccio pienamente orientato al mercato. In questo modo si attrarrà un numero maggiore di investimenti e si aumenterà significativamente la disponibilità nell'UE di finanziamenti in capitale di rischio per le start-up e le scale-up.

Il capitale di rischio è fondamentale per il buon funzionamento dell'Unione dei mercati dei capitali, ma nonostante ciò rimane poco sviluppato in Europa. Nel 2016 il capitale di rischio investito nell'UE è stato di circa 6,5 miliardi di €, contro i 39,4 miliardi di € investiti negli Stati Uniti.

I fondi di capitale di rischio in Europa hanno inoltre dimensioni troppo ridotte: 56 milioni di € in media, rispetto ai 156 milioni di € negli Stati Uniti. Gli investitori di capitali di rischio si spostano di conseguenza verso ecosistemi nei quali hanno maggiori possibilità di crescere rapidamente. Alla fine del 2017, 26 società dell'UE avevano raggiunto una valutazione di mercato superiore a 1 miliardo di $, considerata eccezionale, contro le 109 degli Stati Uniti e le 59 della Cina.
Let’s Play - Festival del Videogioco

Let’s Play - Festival del Videogioco

Lazio Innova, per conto della Regione Lazio, organizza la partecipazione a “Let’s Play Videogame - Festival del Videogioco” che si svolgerà a Roma dal 15 al 19 marzo 2017 presso lo spazio Guido Reni District.

Il Festival si rivolge ad operatori ed appassionati del mondo dei videogame, e promuove l’incontro tra operatori italiani e internazionali, esperti, giornalisti e istituzioni, per sostenere lo sviluppo del tessuto imprenditoriale legato alla creatività e all’innovazione. L’iniziativa è promossa da QAcademy e Let’s Play, in collaborazione con la Regione Lazio e con l’AESVI – Associazione Editori e Sviluppatori Videogiochi Italiani, e con il sostegno del MiBACT.

L’iniziativa della Regione Lazio è indirizzata ad aziende dell’Industria dell’intrattenimento e del gaming e prevede l’allestimento di un’area espositiva e di incontro che ospiterà (secondo un calendario di turnazioni) le PMI laziali che aderiranno alla Call, per promuovere video giochi già realizzati, demo interattive e prototipi.

Nel caso sia necessario procedere ad una selezione, a motivo del numero eccedentario delle richieste rispetto agli spazi espositivi disponibili, Lazio Innova procederà, mediante un Comitato tecnico (composto da 2 membri di Lazio Innova e da un membro della Regione Lazio), alla selezione di una rappresentanza di aziende, applicando i seguenti criteri di valutazione:

  • grado di innovazione e creatività del prodotto presentato (fino a un massimo di 25 punti)
  • riconoscimenti/partner/partecipazione eventi qualificanti (fino a un massimo di 10 punti)
  • accuratezza e chiarezza nella presentazione del prototipo/demo prodotto presentato (fino a un massimo di 5 punti)

In caso di pari punteggio verrà considerato l’ordine cronologico di arrivo della domanda. In caso di domande con pari punteggio e pervenute in pari data, si procederà a sorteggio.
La partecipazione al Festival è a carattere gratuito. Sarà onere di Lazio Innova S.p.A. procedere all’acquisizione dell’area espositiva comprensiva dell’allestimento e della personalizzazione grafica.

Ciascun partecipante si impegnerà a:

  • rispettare la turnazione prevista nel corso del festival;
  • essere presente nel proprio stand per la verifica dei prodotti e la sistemazione degli stessi;
  • sostenere le spese di viaggio e di soggiorno;
  • non ospitare nello stand altre imprese o esporne i prodotti;
  • considerare la Regione Lazio e Lazio Innova S.p.A. indenni da qualunque pretesa, propria o di terzi, direttamente o indirettamente connessa a detta partecipazione;
  • rispondere direttamente dell’osservanza delle norme di partecipazione da parte dei propri incaricati o rappresentanti in loco. La Regione Lazio e Lazio Innova S.p.A. non assumono alcuna responsabilità in ordine ai danni di qualsiasi natura che possano derivare a persone e a cose nell’ambito del festival, salvi i casi di dolo o colpa grave ad esse eventualmente imputabili.

In caso di interesse a prendere parte al progetto è necessario registrarsi al link: http://www.laziointernational.it/polls.asp?p=110 e compilare online la domanda di partecipazione.

La procedura di adesione va completata entro e non oltre martedì 7 marzo alle ore 17.00.
Per informazioni rivolgersi a Lazio Innova S.p.A. – Comunicazione ed Eventi, tel. 06-60516-677/336
Sardegna Ricerche, al via il nuovo bando Voucher startup 2016

Sardegna Ricerche, al via il nuovo bando Voucher startup 2016

Al via l'edizione 2016 di "Voucher Startup - Incentivi per la competitività delle startup innovative". Il bando eroga voucher destinati alle startup per sostenere e rafforzare la loro competitività incentivando processi di innovazione di prodotto, servizio o processo.

Possono presentare domanda le micro e piccole imprese così come definite nell'Allegato 1 al Regolamento (UE) n. 651/2014 della Commissione europea del 17 giugno 2014. Tali imprese dovranno risultare regolarmente costituite come società di capitali, anche in forma cooperativa, da non più di 36 mesi al momento della presentazione della domanda. Dovranno inoltre presentare un piano di avvio caratterizzato da significativi elementi di innovatività.

La dotazione complessiva del bando ammonta a 3.500.000 euro derivanti da due diversi assi prioritari del POR FESR 2014 - 2020:
- Asse prioritario III – Competitività del sistema produttivo (1.000.000 euro)
- Asse prioritario I – Ricerca, sviluppo tecnologico e innovazione (2.500.000 euro).
Il contributo a fondo perduto, concesso in regime "de minimis", può arrivare fino a un massimo del 90% dei costi ammissibili. La dimensione del piano aziendale è compresa tra un minimo di 15.000 euro fino a un massimo di 100.000 euro.

La procedura per la presentazione della domanda sarà attiva dalle ore 12:00 del 24/10/2016 alle ore 12:00 del 29/12/2017. La domanda deve essere presentata esclusivamente per via telematica attraverso il sistema informatico della Regione Autonoma della Sardegna SIPES (Sistema Informativo per la gestione del Processo di Erogazione e Sostegno) accessibile al seguente link:
http://bandi.regione.sardegna.it/sipes/login.xhtml

Informazioni più dettagliate sulla procedura per la presentazione delle domande sono reperibili nel bando e nella relativa documentazione a disposizione nella sezione Bandi del sito.

Informazioni e assistenza
Giuseppe Serra
Sebastiano Baghino
Indirizzo emailpst@sardegnaricerche.it
Partecipazione ai bandi H2020 Energia, networking tra imprese diItalia, Francia, Germania e Spagna

Partecipazione ai bandi H2020 Energia, networking tra imprese diItalia, Francia, Germania e Spagna

Nel quadro della collaborazione di Environment Park con il cluster dell’energia francese TENERDIS di Grenoble,  il 27 ottobre 2016 avrà luogo a Lione (F) un evento di brokerage tra imprese Italiane, Francesi, Tedesche e Spagnole per la creazione di consorzi per la partecipazione alle prossime calls del programma “Energia” di Horizon 2020.

I partecipanti avranno modo di presentare idee progettuali sui temi Heating & cooling / Consumers / Buildings / Industry, service, products / Investments & innovative financing ed avere incontri diretti con rappresentanti di imprese e centri di ricerca dei quattro Paesi.

E’ consultabile il programma della giornata e una breve descrizione dell’evento.

La partecipazione è libera, maggiori informazioni al link http://www.horizon2020.gouv.fr/cid104992/journee-europeenne-d-information-et-de-reseautage-sur-l-efficacite-energetique.html
Al via il roadshow nel Mezzogiorno sui bandi PON Imprese e Competitività

Al via il roadshow nel Mezzogiorno sui bandi PON Imprese e Competitività

Parte da Pescara, per proseguire a Napoli, Cagliari, Bari, L’Aquila e Catanzaro il roadshow per presentare gli incentivi a valere sulle risorse del PON “Imprese & Competitività” 2014-2020 finalizzati a promuovere l’innovazione e accrescere la competitività delle piccole e medie imprese del Mezzogiorno attraverso il finanziamento di progetti di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale.

L’obiettivo è incontrare sul territorio le imprese, i centri di ricerca, i professionisti per illustrare le nuove agevolazioni e stimolare le domande che potranno essere presentate a breve a valere sui bandi sulle tematiche di Horizon 2020, Industria sostenibile e Agenda digitale.

Tappe del roadshow