Noemi Trombetta (ITA Group): fondamentale per l'export agrifood in Canada verificare sempre preventivamente il Portale MY CFIA


"Il consiglio è quello di verificare che il proprio importatore possieda una licenza valida per l’attività di 'Importazione' e per il prodotto alimentare che intendi esportare.

È possibile controllare le licenze direttamente nel portale My CFIA per assicurarsi che la licenza sia stata rilasciata. È bene tener presente che l’elaborazione di una domanda di licenza SFC o di una richiesta di modifica può richiedere fino a 15 giorni lavorativi e può richiedere più tempo se è necessaria un’ispezione pre-licenza. Uno o più dei seguenti requisiti possono essere applicati alla merce importata: permesso di importazione (in vigore dal 30 settembre 2020); Certificato zoosanitario (in vigore dal 16 dicembre 2020); Dichiarazione dell’importatore: (in vigore dal 16 dicembre 2020); Trasbordo; Trasbordo con il Canada come destinazione finale; Trasbordo attraverso il Canada in rotta verso un’altra destinazione."

Sono questi i consigli di Noemi Trombetta, esperta in sicurezza alimentare della multinazionale ITA GROUP, che in un articolo sul sito del Centro Studi Italia-Canada ha approfondito la nuova normativa canadese Safe Food Canadian Regulations.

Posta un commento

Nuova Vecchia