Indicatori tutti in crescita per Bcp di Torre del Greco


Il Consiglio di amministrazione della Banca di Credito Popolare, presieduto da Mauro Ascione, nella seduta del 10 febbraio 2021 ha approvato i risultati preliminari dell’esercizio 2020. “In un anno caratterizzato da un evento inatteso e drammatico i risultati 2020 dimostrano la resilienza della Bcp – si legge in una nota – primo Istituto della Regione, e confermano la costante crescita e il continuo rafforzamento della solidita’ patrimoniale”. Utile lordo pari a 8,6 milioni di euro (5,5 milioni di euro utile al netto delle imposte), RoE al 2,85 per cento e coefficiente di solidita’ patrimoniale Tcr Phased-insalito al 16,2 per cento.

Aggregati patrimoniali risultano tutti in crescita: masse intermediate a 4,4 miliardi di euro (+10,3 per cento); raccolta diretta a 2,1 miliardi di euro (+11,9 per cento); raccolta indiretta al netto della componente istituzionale a 580,8 milioni di euro (+1,9 per cento); impieghi netti alla clientela a 1,6 miliardi (+17 per cento) beneficiando di 528 milioni di nuove erogazioni di prestiti a imprese e famiglie nel 2020 (+89 per cento).

Principali indicatori tutti in miglioramento: Cet1 ratio, Tier 1 ratio e Tcr Phased-in al 16,20 per cento (14,02 per cento nel 2019); Cet1 ratio, Tier 1 ratio e Tcr FullyLoaded al 15,40 per cento (12,94 per cento nel 2019); CostIncome Ratio al 61 per cento (in linea con il 2019); Texas ratio al 67,7 per cento (98,06 per cento nel 2019); Npl ratio lordo al 12,3 per cento (dal 19,8 per cento 2019); Lcr e Nsfr rispettivamente al 207 per cento e al 128 per cento (198 per cento e 124 per cento nel 2019). (cutpress/nwswr)

Posta un commento

Nuova Vecchia