Scandit raccoglie 80 milioni di dollari sotto la guida di G2VP


Scandit, leader nelle soluzioni enterprise di mobile computer vision e realtà aumentata, annuncia oggi di aver chiuso un finanziamento di Serie C raccogliendo 80 milioni di dollari sotto la guida di G2VP, una società di venture capital della Silicon Valley già partner di Kleiner Perkins. A loro si sono aggiunti Atomico, GV, Kreos, NGP Capital, Salesforce Ventures e Swisscom Ventures. Durante il precedente round B, Scandit aveva raccolto 43 milioni di dollari.

A partire dal precedente round di finanziamenti del luglio 2018, Scandit ha triplicato i ricavi ricorrenti, ha più che raddoppiato il numero di clienti enterprise blue-chip e ha raddoppiato le dimensioni del proprio team globale. Questo nuovo round di finanziamenti consentirà di accelerare ulteriormente la crescita in nuovi mercati come l’APAC e l’America Latina, oltre a espandere la presenza e l’organizzazione di Scandit in Nord America e in Europa.

Sosterrà inoltre la continua attività di R&D per elaborare nuovi modi in cui le imprese possono trasformare i propri processi di core business utilizzando la computer vision e la realtà aumentata.

Scandit ha sviluppato una piattaforma di computer vision e machine learning che combina un’evoluta scansione di codici a barre con il riconoscimento del testo (OCR), il riconoscimento degli oggetti e la realtà aumentata (AR) per qualsiasi dispositivo intelligente dotato di fotocamera - quali smartphone e tablet, droni, wearable e robot. Il software non ha eguali in termini di velocità, precisione e capacità di scansione in condizioni di scarsa luminosità, con qualsiasi angolazione e in presenza di etichette danneggiate.

La necessità di un distanziamento sociale dovuta a Covid-19 ha fatto crescere la domanda di mobile computer vision sui dispositivi smart personali, con l’obiettivo di creare un ambiente più sicuro e senza contatto per i dipendenti e i clienti. Le aziende operanti nel retail e nei trasporti e logistica stanno scoprendo di poter crescere più velocemente per soddisfare la forte domanda di Click and Collect e di milioni di consegne a domicilio, fornendo ai lavoratori app per la scansione su dispositivi smart BYOD (bring your own device) o COPE (corporate owned, personally enabled). Scandit sta aiutando i propri clienti ad implementare queste strategie aziendali utili a poter crescere rapidamente.

“Covid-19 ha puntato i riflettori sulla necessità di una rapida trasformazione digitale, e la capacità di fondere il mondo fisico con quello digitale gioca un ruolo cruciale”, ha dichiarato Samuel Mueller, CEO di Scandit. “Lo smartphone è uno strumento personale che può essere utilizzato con un potente software di computer vision per interagire senza problemi con gli oggetti di tutti i giorni e visualizzare informazioni rilevanti in tempo reale, grazie alla realtà aumentata. Grazie a questo nuovo round di finanziamenti, saremo in grado di aiutare un numero ancora maggiore di aziende a rispondere rapidamente alla nuova domanda di ‘business senza contatto’ e a essere meglio posizionati per avere successo, qualunque sarà la nuova normalità.”
Nuova Vecchia