Riparte Switch2Product, l’Innovation Challenge promossa da PoliHub


Ai nastri di partenza Switch2Product - Innovation Challenge, il programma che seleziona e valorizza sul mercato soluzioni innovative, nuove tecnologie e idee di impresa proposte da studenti e laureati da un massimo di tre anni, ricercatori, alumni e docenti del Politecnico di Milano.

La Challenge, giunta alla XII edizione, è promossa da PoliHub, l’Innovation District & Startup Accelerator del Politecnico di Milano, gestito da Fondazione Politecnico, dal Technology Transfer Office (TTO) del Politecnico e da Deloitte, che supporterà le migliori startup nella fase di go-to-market. Confermata anche quest’anno la partnership con l’Università Bocconi – attraverso B4i-Bocconi for innovation, la nuova piattaforma per startup di pre-accelerazione, accelerazione e sviluppo interno alle aziende – e con il MIP-Business School del Politecnico di Milano.

Novità di quest’anno sono le partnership con Joule, la Scuola di Eni per l’Impresa, con un percorso che fornisce strumenti e competenze nell’ambito della transizione energetica, nei perimetri della decarbonizzazione, dell’economia circolare e del clean tech, e Fondazione Social Venture Giordano Dell’Amore, con il percorso Get it! Twice, focalizzato su soluzioni innovative e impact-oriented per rispondere ai bisogni di welfare e sanità.

Sale a 210 mila euro il Grant S2P messo a disposizione dal Politecnico di Milano, grazie al premio di 60 mila euro riservato a un progetto dedicato a combattere l’emergenza e l’impatto da Covid-19. I vincitori otterranno, oltre ai finanziamenti finalizzati alle attività di prototipazione e validazione in campo dei progetti, un percorso dedicato alla valorizzazione dei risultati della ricerca e all’accelerazione delle iniziative imprenditoriali in PoliHub.

Quest’anno il valore complessivo del montepremi è di oltre 1 milione di euro, grazie agli Special Grant e agli Special Program Joule Energizer e Get it! Twice, i cui finalisti riceveranno uno Special Grant di 30 mila euro e l’accesso a un percorso di incubazione specifico.
Tra i partner anche Bugnion che assegnerà a 4 progetti selezionati tra i vincitori un voucher da 2 mila euro per l’acquisto di servizi specialistici in materia di tutela, gestione e valorizzazione della proprietà intellettuale.
Ulteriori premi messi a disposizione da Partner affiliati saranno comunicati durante il corso dell’iniziativa.
C’è tempo fino al 30 giugno 2020 per presentare la propria idea.
“S2P rinnova da oltre dieci anni la responsabilità del Politecnico di Milano verso la valorizzazione di idee imprenditoriali originali e ad alto impatto innovativo. Con S2P cresce il valore del finanziamento. Crescono il numero delle imprese coinvolte. Cresce il nostro impegno nell’articolare una rete sempre più ampia e solida a sostegno dei giovani imprenditori”, commenta Ferruccio Resta, Rettore del Politecnico di Milano. “Mai come oggi, a seguito del Covid-19, questi necessitano di un interlocutore affidabile per orientarsi all’interno di un mercato precario e di una situazione economica fortemente volubile. All’emergenza possiamo rispondere con la competenza, quindi con le buone idee che nascono nei contesti accademici o in contatto con essi; con la resilienza, tipica delle startup; con la voglia di guardare al futuro trasformando i rischi in opportunità”.

"Questa nuova edizione di S2P presenta obiettivi ambiziosi e un rilancio del programma che va nella direzione della creazione di nuovo business e della consolidata interazione con grandi aziende”, afferma Andrea Sianesi, Presidente di PoliHub e della Fondazione Politecnico di Milano. “Un’opportunità unica, per PoliHub e per tutto l’ecosistema Politecnico, in un momento delicato come quello che stiamo attraversando, che dà la possibilità a giovani team e aspiranti imprenditori di sperimentare l’innovazione imprenditoriale futura e la capacità di intercettare i bisogni crescenti delle aziende. Mai come in questo periodo il vero valore di un’idea sta nell’adattarsi ai cambiamenti del mercato e della società e aprirsi alle collaborazioni per potenziarne i progressi, testare nuove soluzioni e aumentare la creatività".

“Trasformare le idee più innovative in soluzioni concrete di business per le aziende e per la società è quello che rende Deloitte tra i leader del mercato anche nell’innovazione. Tale concretezza è fondamentale nell’attuale crisi pandemica per immaginare e realizzare la cosiddetta ‘nuova normalità’ con una forte attenzione allo sviluppo di asset che abbiano ricaduta immediata sul mercato e sui comportamenti. S2P è una straordinaria occasione per dare realtà a questa visione. Essere partner di S2P ci rende particolarmente orgogliosi e dimostra il nostro entusiasmo per l’innovazione quale pillar distintivo della strategia Deloitte e quale elemento sempre più centrale nell’affiancamento delle imprese nel loro processo di rilancio nei mercati internazionali. Il ruolo centrale delle imprese, tramite il ruolo di ‘snodo’ di Officine Innovazione e di Deloitte, sin dall’inizio della competizione, rende S2P un’iniziativa strategica in questo contesto di crisi e conferma la bontà della partnership di Deloitte con Politecnico di Milano e PoliHub che è non solo rinnovata, ma ora più che mai essenziale per il bene della comunità economica e sociale e propedeutica a un sostegno vigoroso alla fase di rilancio post Covid del Paese” conclude Andrea Poggi, Deloitte Innovation Leader, NSE.
Nuova Vecchia