L'Italia al centro delle reti globali? Per il Presidente di Confassociazioni è possibile a patto di fare presto


Confassociazioni è il soggetto di rappresentanza unitaria delle Federazioni, dei Coordinamenti, delle Associazioni, dei professionisti e delle imprese in Italia ed in Europa. Il suo Presidente, Angelo Deiana, considerato uno dei maggiori esperti di economia della conoscenza e dei servizi professionali in Italia, è stato intervistato dal Blog delle Relazioni Istituzionali, Soft Power.

Nel corso dell'intervista, Deiana ha dichiarato: "Mai come adesso, la nostra Italia è, o potrebbe essere, al centro del mondo globale e del mondo delle reti. Non bisogna attendere. E’ importante comprenderlo ed agire sapendo cosa fare e come farlo, al di là del pensare a se stessi ed ai propri egoismi. Nel nome della semplicità e dell’eliminazione del grande male, la burocrazia.".

“Il segreto è uno solo – conclude Deiana - bisogna trovare l’essenza vera e comunicarla per ciò che è. Il tema è sempre lo stesso: comprendere la complessità e renderla pragmaticamente semplice perché l’unica e più importante moneta di scambio per il futuro è il tempo. Un tempo prezioso, quello di ciascuno di noi, che non va sprecato e va investito per il futuro nostro e dei nostri figli.”

Con l'occasione, il Presidente Deiana ha inoltre manifestato grande soddisfazione per i risultati ottenuti in questi anni "Avevamo 42 associazioni e 50mila iscritti quando siamo nati nel 2013 ed oggi siamo arrivati a 455 associazioni in rappresentanza di oltre 790mila professionisti, tra cui oltre 139mila imprese (4,7 dipendenti medi). Per accompagnare questa crescita quantitativa, abbiamo fatto importanti investimenti in capitale umano e ci siamo dotati di una struttura manageriale di altissima qualità, fatta di competenze e, soprattutto, di una spinta instancabile nel perseguire gli obiettivi che ci siamo dati. ".
Nuova Vecchia