Il Vicepresidente della Regione Siciliana Gaetano Armao in visita alla startup siciliana Baxenergy


Si è svolto ieri ad Acireale, in provincia di Catania, un Incontro tra il management di Baxenergy ed il Vicepresidente ed Assessore all'Economia della Regione Siciliana, Gaetano Armao.

Questa eccezionale realtà tecnologica che coinvolge centinaia di giovani ingegneri e tecnici impegnati nello sviluppo del digitale è stata fondata dall'ingegnere Simone Massaro, un 'cervello in fuga' che ha deciso di tornare in Sicilia e creare la sua startup ad Acireale.

La BaxEnergy, società che sviluppa soluzioni innovative nel campo delle energie rinnovabili ha recentemente ottenuto un finanziamento di 250 mila euro attraverso il Programma 2i per l'impresa di Sace, Cdp e Fei per l'accesso alle risorse europee del Piano Juncker.

Il finanziamento è destinato a sostenere i costi per brevetti e licenze in vari mercati, tra cui, Portogallo, Brasile e Sudafrica. "In cinque anni siamo riusciti a impiegare 84 persone nel centro di ricerche a Catania e contiamo di raggiungere le 120 entro il 2017", ha spiegato Massaro all'agenzia di Stampa ANSA in una recente intervista . Una forma di patriottismo, come la chiama lui stesso, che però è antieconomico. "A Dublino - ha detto - dove le proprietà intellettuali sono tassate meno, pagheremmo il 5% qui il 51%, ma vogliamo un prodotto che aumenti il Pil italiano". Massaro si è specializzato a Boston dove è rimasto per oltre dieci anni sviluppando software industriali basati su tecnologie Microsoft.
Nuova Vecchia