Bludis si allea con Pcysys per portare le aziende italiane verso la nuova frontiera del penetration test


L’innovazione della cybersecurity è il cuore dell’attività di Pcysys, startup israeliana all’avanguardia nel settore della sicurezza IT che - attraverso Bludis – è destinata a rivoluzionare il mercato italiano lanciando la prima piattaforma di penetration test totalmente automatica.

Tradizionalmente il penetration test – ovvero la simulazione di un attacco ad una rete informatica che intende mettere in evidenza le vulnerabilità ed errori di configurazione – è condotto manualmente, quindi essenzialmente basato sull’erogazione di servizi professionali.

Il sistema manuale ha diverse criticità: il processo è lento e costoso, e non ci sono moltissimi penetration tester disponibili sul mercato. Inoltre, la qualità del test è direttamente proporzionale alle capacità di chi lo effettua ed i report prodotti non sono sempre facili da interpretare.
In parallelo c’è da considerare la continua evoluzione dei sistemi di attacco. Il network aziendale cambia ogni giorno per effetto dell’introduzione di nuovi utenti, dispositivi ed applicazioni, che espongono costantemente l’azienda a nuovi rischi.

PenTeraTM, la piattaforma automatica di penetration test di Pcysys vuole risolvere tutte le criticità fin qui elencate. Pentera sarà distribuito sul mercato italiano dal distributore valore aggiunto Bludis, per fornire alle aziende un’esperienza di penetration test innovativa, senza interruzioni e economicamente vantaggiosa.

«Siamo molto soddisfatti dell’accordo raggiunto con Bludis» dice Noam Segev, Direttore Vendite Area EMEA di Pcysys «Le aziende italiane hanno bisogno di darsi delle priorità in termini di sforzi di remediation e PenTera è l’unica piattaforma esistente che permette loro di capire cosa fare ottimizzando gli investimenti economici grazie al penetration test automatico.»

«La sfida che PenTera vuole affrontare è molto ambiziosa» dice Maurizio Erbani, Direttore Vendite e Operations di Bludis, «mettere in condizione le aziende di poter effettuare controlli ogni volta che ne hanno bisogno. La piattaforma esegue milioni di attacchi – non stop – e dà preziose indicazioni sulle azioni di remediation prioritarie. Io credo che Pcysys riscriverà la storia del security risk assessment con la sua piattaforma di penetration test totalmente automatica e Bludis la supporterà nella distribuzione, erogando formazione per il canale e con tutti gli altri suoi servizi a valore aggiunto.»
Nuova Vecchia