Banca Etica aderisce alla mobilitazione globale per il clima


La rete di Banca Etica (Banca Etica, Etica Sgr, Fondazione Finanza Etica) aderisce, sia in Italia sia in Spagna, alla mobilitazione globale per il clima indetta in tutto il mondo dal movimento #FridaysForFuture.

Il 27 settembre gli uffici e le filiali di Banca Etica in Italia e in Spagna saranno chiusi per permettere ai lavoratori e alle lavoratrici di partecipare al Global Climate Strike e unirsi agli studenti e a tutte le persone che marciano nelle strade per chiedere la fine dell'era dei combustibili fossili e l’adozione di azioni urgenti per scongiurare il collasso climatico.

“La crisi climatica è un’emergenza, ma c’è molto che possiamo fare: lo sanno bene le persone sempre più numerose che scelgono la finanza etica perché rifiutano di affidare i propri risparmi e investimenti a chi li utilizza per finanziare imprese che stanno distruggendo il pianeta - spiega Dario Brollo, componente del comitato dei soci-lavoratori di Banca Etica organismo che ha promosso l’adesione di Banca Etica al global strike - Banca Etica ed Etica Sgr - da due decenni - escludono dai propri finanziamenti settori rischiosi per il clima (come il carbone e il petrolio) e per l’ambiente in generale (come il nucleare) o per la collettività (gli armamenti e il gioco d’azzardo). Investiamo invece in tante aziende, grandi e piccole, che guardano al futuro e sviluppano attività innovative nel campo delle energie da fonti rinnovabili, della riduzione della CO2, dei materiali alternativi alle plastiche, della bioedilizia, etc. Quando abbiamo iniziato eravamo in pochi. Oggi questa sensibilità è finalmente diffusa e se questo è successo molto lo dobbiamo al movimento di giovani e giovanissimi che ha imposto l’urgenza di una svolta radicale nelle agende delle istituzioni e nell’attenzione dell’opinione pubblica. Vogliamo cogliere l’opportunità di mostrare il nostro sostegno e di scendere in piazza con le decine di migliaia di persone che in più di 150 paesi, stanno già organizzando scioperi per il clima nei luoghi di lavoro e nelle nostre comunità il 27 settembre”.

In concreto la banca resterà chiusa il 27/9 fino alle ore 13:30. Per dare un segnale forte di adesione all’evento l’assenza dal lavoro non sarà formalmente considerata come uno sciopero ma come un’assenza giustificata. Lavoratrici e lavoratori del Gruppo Banca Etica, insieme alle migliaia di soci e socie della banca, sono invitati a partecipare alle manifestazioni organizzate nei territori e a devolvere una cifra a favore di tre organizzazioni: Friday For Future Italia; ETIFOR, con il progetto WOWnature, organizzazione socia e cliente di Banca Etica che si occupa ripiantumazione delle foreste nelle Dolomiti distrutte dall’uragano Vaia e in Africa, e Ecologistas en Accion, attivissima rete di gruppi ecologisti in tutta la Spagna.
Nuova Vecchia