UIL e Coordinamento della Macroregione Mediterranea insieme per lo sviluppo del Mediterraneo


“L’Europa e l’Africa – si legge nella Lettera di Intenti, firmata dal Segretario generale aggiunto, Pierpaolo Bombardieri e dal coordinatore della Macroregione Mediterranea Paolo Pantani – sono due continenti che oggi sono posti a confronto con le diversità ma anche con tante sfide e opportunità comuni. Tra l’Europa e l’Africa esistono problemi di dialogo e di sicurezza che necessitano di una soluzione geopolitica e di sviluppo e di politiche di cooperazione per il progresso e la Pace.”

La Uil e il Coordinamento della Macroregione Mediterranea hanno quindi sottoscritto una lettera d’intenti con la quale si impegnano, ciascuno per la propria parte, a cooperare per individuare strategie comuni per accrescere le conoscenze socioculturali dei cittadini, dei lavoratori e delle imprese di quel territorio. Anche per queste ragioni, connesse alla crisi economica che ha portato alla diffusione delle politiche di austerità in Europa, la Uil e il Coordinamento della Macroregione Mediterranea hanno deciso di attivare iniziative comuni, sul piano nazionale e internazionale, “affinché sia adottata dalla nuova Commissione Europea, anche per il Mediterraneo, la strategia macroregionale.” Una strategia che rappresenta una vera opportunità, ma che mostra ancora un forte ritardo nella sua applicazione.

Su queste basi, dunque, le parti si sono impegnate a definire un protocollo d’intesa per individuare le priorità e definire le iniziative comuni, attraverso un percorso positivo di democrazia partecipata. Diversi gli ambiti di intervento e di collaborazione: trasporti e sicurezza marittima, migrazioni, tutela ambientale, crescita intelligente, sostenibile e inclusiva.


Nuova Vecchia