Intesa Sanpaolo investe in BacktoWork24


Il Gruppo Intesa Sanpaolo ha effettuato un’operazione di investimento nel capitale di BacktoWork24, primario operatore italiano nel settore dell’equity crowdfunding e gestore del portale on-line per la raccolta di capitali di rischio www.backtowork24.com.

L’operazione è stata realizzata attraverso Neva Finventures, il Corporate Venture Capital che fa capo a Intesa Sanpaolo Innovation Center e che investe in società fintech sinergiche con le attività del Gruppo o con nuovi business model potenzialmente disruptive per il settore.

Grazie ai fondi ottenuti BacktoWork24 sosterrà lo sviluppo del piano industriale con l’obiettivo di aumentare ulteriormente i volumi di raccolta a favore delle imprese grazie ad una piattaforma in grado di attrarre un network sempre più vasto di investitori.

“L’investimento di Neva Finventures in BacktoWork24 – ha commentato Maurizio Montagnese, Presidente di Intesa Sanpaolo Innovation Center e di Neva Finventures - ci consentirà di osservare da vicino le dinamiche del mercato dell’equity crowdfunding e di sviluppare progettualità finalizzate ad arricchire e completare la gamma di soluzioni a disposizione delle start up”.

“Siamo orgogliosi che Neva Finventures abbia scelto la nostra piattaforma per entrare nel mondo del crowdfunding - dichiara Alberto Bassi, Co-Founder & CEO di BacktoWork24 – e siamo pronti ad esplorare nuove forme di collaborazione col Gruppo Intesa Sanpaolo a sostegno della crescita delle PMI e startup italiane. Grazie a questo investimento puntiamo ad accelerare la nostra crescita con l’obiettivo di guadagnare una posizione di leadership nel mercato dell’Equity Crowdfunding”.

Neva Finventures è stata assistita dallo studio legale Pavia e Ansaldo e da Pomara Scibetta & Partners per gli aspetti fiscali dell’operazione. Trevisan & Cuonzo ha assistito invece BacktoWork24 e i relativi soci.
Nuova Vecchia