La nuova via della seta: opportunita' di business per Genova e per l'Italia

Confassociazioni Liguria ha scelto il cuore dei porti liguri per riunire i più importanti, esperti, decision maker, esponenti del mondo istituzionale ed economico con un progetto che si delineerà in tre step. Il primo sarà il duplice appuntamento del 13 e 14 giugno per fare il punto sul progetto Belt and Road Initiative, promosso dalla Repubblica Popolare Cinese e meglio conosciuto come New Silk Road, poi il 18 luglio un’assise degli stakeholders industriali pubblici e privati per discutere progetti sinergici e di cooperazione finanziaria ed industrial e il 17 settembre un simposio in cui far dialogare istituzioni e cittadini per far intendere meglio le opportunità della Nuova Via della Seta.

Alla base di questo progetto a cura di Confassociazioni Liguria, a cui lo Studio Legale Novario ha partecipato come ente sostenitore, vi è l’ambizione di cogliere le possibilità di sviluppo infrastrutturale e di crescita economica nelle aree del nostro Paese che potrebbero diventare le chiavi di volta infrastrutturali del sistema logistico intermodale europeo, connettendo il sistema marittimo con quello ferroviario, collegando l’Italia all’Africa ed all’Eurasia e rendendola una delle principali porte d’ingresso del sistema produttivo e commerciale comunitario.
Il convegno pubblico del 13 giugno si svolgerà a Palazzo San Giorgio, Sala del Capitano, in Piazza della Mercanzia 2, dalle 9 alle 13. Sarà il Presidente di Confassociazioni Liguria Eugenio Novario ad aprire I lavori. Saranno protagoniste anche le autorità istituzionali, tra cui l’Assessore Regionale alla viabilità e Turismo Gianni Berrino e Paolo Emilio Signorini Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale; opinion maker del calibro di Lucio Caracciolo, direttore della rivista geopolitica Limes, attori del progetto come Ernest Sultanov Presidente del MIR iniziative e Fondatore del Silk Road Cities Forum e grandi player del settore come Mario Virano Direttore generale di TELT ed Eugenio Muzio AD Combitec. Parteciperanno, tra gli altri, Alberto Bradanini, già Ambasciatore in Iran e in Cina, Paolo Piacenza, Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale – Ports of Genoa, Ida Cappelletti di Confindustria Piemonte, già operational Manager di Transpadana e Carlo Frappi dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, e Enrico Molinari Martinelli Portavoce del Presidente di Confassociazioni e Angelo Deiana il Presidente di Confassociazioni al quale sono affidate le conclusioni finali.
Il 14 giugno presso il centro Cultura Formazione Attività Forensi in Via XII Ottobre  , dalle 15 alle 17.30, gli esponenti delle professioni legali e dell’Università si confronteranno per approfondire le tematiche relative al Regulatory Approach alla New Silk Road. Il tema appare di fondamentale rilevanza: le fonti normative di diritto pubblico e commerciale internazionale saranno fondamentali per un’equa e condivisa realizzazione del progetto.

Un secondo step del convegno dal titolo Economic Development Nerworking & Workshop si svolgerà il 18 luglio, dalle 10 alle 13, presso NH Collection. Confassociazioni Liguria riunirà le imprese e i professionisti per discutere sui progetti di investimento e verificare ipotesi di cooperazione industriale e finanziaria, sarà un meeting tra Stakeholders industriali pubblici & privati per discutere dei progetti sinergici e di cooperazione finanziaria ed industriale. L’incontro vuole essere uno strumento al servizio di imprese ed istituzioni creando un appuntamento annuale dove le stesse possano dialogare, conoscere e far conoscere i propri progetti infrastrutturali e di business e sviluppare così una rete di partners industriali e finanziari. Il meeting vuole diventare un appuntamento annuale ed è in collaborazione con Bertolla Associati.

Mentre a settembre, con la terza parte del programma si discuterà di comunicazione tra istituzioni e cittadini, con anche un sondaggio su come gli studenti genovesi immaginano la Nuova Via della Seta, quest’ultimo in collaborazione con il Provveditorato agli Studi di Genova.

Spiega il presidente di Confassociazioni Liguria Eugenio Novario “Il progetto Belt and Road Initiative coinvolge 70 nazioni, più della metà della popolazione mondiale con il 63% per circa 4,4 miliardi di persone; 3/4 delle riserve energetiche; 1/3 del PIL globale ossia 23.000 miliardi di US$; 900 progetti di nuove infrastrutture, per quasi 1.000 miliardi di investimenti ovvero 12 volte, a prezzi costanti, l’importo del noto piano Marshall che ausiliò e ricostruire l’economia europea dopo la seconda guerra mondiale. Ma il progetto Belt & Road Initiative, visto con occhi euro occidentali, non può essere considerato solo come un esame di dati macroeconomici oppure essere ridotto ad un grafico che proietti i futuribili interscambi commerciali, ma esso è estremamente rilevante, anche e soprattutto, nell’ambito geopolitico, di regolamentazione normativa e di comunicazione verso la cittadinanza ed i territory”.

Aggiunge Enrico Molinari Martinelli, Portavoce del Presidente di Confassociazioni “La Nuova Via della Seta può rappresentare uno strumento competitivo unico, un'opportunità di scambio tra sistemi economici, finanziari, istituzionali, sociali e culturali che collegano da oriente a occidente la Cina alla Spagna connettendo l’Asia e le regioni lungo l’Oceano Indiano col il Mediterraneo. Un acceleratore che per l’Italia rappresenta una soluzione analitica e concreta per attivare solidi investimenti in innovazione tecnologica, ricerca e sviluppo, logistica ed infrastrutture, occupazione e crescita del valore del made in Italy nel mondo”.

Il progetto La Nuova Via della Seta parte da un’idea del Presidente di Confassociazioni Liguria Eugenio Novario, supportato da Enrico Molinari Martinelli portavoce del Presidente di Confassociazioni, e dal Presidente di Confassociazioni Angelo Deiana. Il comitato organizzativo è costituito anche da Marco Florian Enad, Valentina Renna, mentre tra I soggetti coinvolti di Confassociazioni sono presenti oltre ai già citati anche Riccardo Alemanno, Presidente per altro di INT – Istituto Nazionale Tributaristi e il Vicepresidente Esecutivo Adriana Apicella e per il board di Confassociazioni Liguria il Segretario Generale Susanna Ivaldo, i vicepresidenti Tiziana Voarino e Luca B. Fornaroli

Hanno collaborato al progetto: Studio Legale Novario, LiMes Rivista Italiana di Geopolitica, 4cLegal, MIR Initiative di Mosca, Silk Road City Forum di Turin), Consorzio Export Italia Europa Asia di Roma e Novara, Osservatorio Asia Centrale e Caspio (OACC), Biblioteca Archivio del CSSEO, Spediporto Genova, Eurasian Business Dispatch, The Committee for Promoting the Metro of the METR Region, Bertolla & Associati, INT – Istituto Nazionale Tributaristi, Limes Club Cisalpino, Festival Anello Verde, AIGA Genova.

Appuntamento dunque con questa kermesse economica e di approfondimenti su una tematica davvero importante che ridisegnerà gli indotti finanziari, dei mercati e dei rapporti tra Nazioni coinvolte, in cui si confronteranno i maggiori esperti del nostro paese.


Nuova Vecchia