CSQA a Tuttofood con la blockchain per l’agroalimentare


CSQA sarà presente a TUTTOFOOD Milano 2019, dal 6 al 9 maggio, per presentare le nuove soluzioni operative a sostegno della crescita internazionale delle eccellenze agroalimentari italiane con un doppio impegno: supporto alle imprese nell’area Tuttoregional e incubatore di soluzioni digitali nella sezione Tuttodigital.

Simbolo dell’innovazione sarà Blockchain Plaza, un’iniziativa inedita pensata per condividere esperienze, idee e proposte sul tema food blockchain. Tra le altre grandi novità presentate da CSQA, ci sarà Choral trust, la piattaforma blockchain progettata per valorizzare e semplificare il sistema di controllo e certificazione a garanzia dei prodotti di qualità Italiana.

Nata dalla profonda conoscenza delle produzioni agroalimentari che ha reso CSQA leader nelle certificazioni di settore e dalla consapevolezza del grande valore che i dati di controllo rivestono per produttori e consumatori, la soluzione Choral Trust è stata ideata per implementare la tecnologia in totale coerenza con il modello organizzativo affermato nelle filiere italiane. Obiettivo principale è qualificare i dati delle filiere in una duplice ottica: dimostrare la conformità ai disciplinari di riferimento (regolamentati o volontari) e comunicare gli elementi valoriali al consumatore attraverso sistemi di comunicazione innovativi e soluzioni anticontraffazione.

Tra le caratteristiche che segnalano l’innovatività di Choral Trust ci sono, la capacità di “dialogo” con le soluzioni blockchain disponibili sul mercato, la facilità nell’implementazione da parte delle filiere organizzate - in particolare nell’ottimizzare le attività nel sistema di controllo delle produzioni DOP IGP - la flessibilità nella gestione delle informazioni e la capacità di assicurare altissimi livelli di protezione e privacy.

Vantaggi concreti già sviluppati e testati da 4 grandi filiere di qualità italiane che saranno oggetto di Case History presentate da CSQA: l’azienda Lattebusche con un sistema di gestione della filiera BIO; il Grana Padano DOP con la totale e trasparente tracciabilità del prodotto grattugiato; l’Aceto Balsamico di Modena IGP con un sistema di identificazione e anticontraffazione e il controllo delle informazioni di filiera; e il Cioccolato di Modica IGP con una soluzione per la comunicazione evoluta dei controlli al consumatore.

SHARE THIS

Author: