Fenice Invest S.p.A. raggiunge l'obiettivo di raccolta con l'equity crowdfunding


È da qualche giorno in overfunding la raccolta di fondi in equity crowdfunding di Fenice Invest S.p.A.. La holding green dell’Emilia Romagna ha finora raccolto €52.000 da 26 investitori che hanno deciso di contribuire al progetto della holding.

Fenice Invest S.p.A. è una società dell'Emilia-Romagna specializzata in investimenti in impianti di energie rinnovabili di dimensione medio-piccola; in particolare, oggi detiene un totale di 12 impianti e l'esperienza della società si articola su asset fotovoltaici (a tetto e a terra), idroelettrici, eolici e alimentati a biomassa.

La finalità di questa campagna di crowdfunding è quella di acquistare l'impianto fotovoltaico della società Il Pagliaio S.s., caratterizzato da una potenza di 199 kW. Più in generale, Fenice Invest S.p.A. ha deciso di ricorrere all'equity crowdfunding per poter aggiungere nuove partecipazioni al proprio portafoglio permettendo agli investitori di diventare soci della holding in cambio di un piccolo investimento, a partire da 1.000 euro.

Le condizioni offerte da questa raccolta di capitale sono state studiate per far aumentare nel tempo il valore dell’investimento: grazie alla produzione di energia delle partecipate, è previsto che la valutazione attribuita alla società crescerà gradualmente nel tempo. La PMI di Mercato Saraceno si aspetta un rendimento annuo per gli investitori 2019 tra beneficio fiscale, dividendi e rivalutazione del 12%. Inoltre, la società ha previsto che gli investitori che entreranno a far parte della holding tramite questo canale saranno privilegiati al momento della distribuzione degli utili: è stato infatti previsto nello statuto societario che il rendimento annuo minimo per il capitale raccolto con l’equity crowdfunding sia almeno pari 2,5% lordo. Il rendimento netto previsto dal business plan della società, sulla base anche dei risultati storici, è mediamente superiore al 7% per i prossimi anni.

Quello del crowdfunding energetico è un tema che si sta affermando sempre di più anche in Italia e che tramite web consente a tutti i cittadini, anche ai piccoli investitori, di diventare soci di imprese innovative con il fine di finanziare impianti di energia rinnovabile e beneficiare dei ricavi provenienti dalla vendita della stessa energia. Il progetto di Fenice Invest S.p.A. su wearestarting.it, piattaforma attiva in questo settore, contribuisce allo sviluppo di questo trend innovativo, sostenibile e dall’alto potenziale sia sociale che ambientale. Il tema dell’equity crowdfunding per l’efficienza energetica sarà trattato anche nel webinar “Participatory Financing for Sustainable Energy” organizzato dalla Commissione Europea, che vede tra i relatori proprio WeAreStarting.

“Siamo molto contenti dell’interesse riscontrato già nelle prime settimane della nostra raccolta. Una volta che la campagna di equity crowdfunding sarà conclusa, potremo andare ad effettuare nuovi investimenti con i quali aumentare ulteriormente la profittabilità della holding. Quando avremo portato i primi risultati positivi ai nostri investitori, ricorreremo nuovamente al fintech per raccolte di dimensioni maggiori.” Il commento di Mauro Gorini, presidente del CDA di Fenice Invest S.p.A..

Avendo superato l’obiettivo minimo della campagna, Fenice Invest S.p.A. potrà ambire a raggiungere l’obiettivo massimo di raccolta fissato a € 150.000 ed equivalente al 7,24% delle quote della società. Inoltre, la società è iscritta al registro delle PMI innovative, quindi gli investitori della campagna di equity crowdfunding potranno contare su un beneficio fiscale pari al 30-40% dell’importo investito (detrazione IRPEF per le persone o deduzione IRES per le società).
Nuova Vecchia