Amped Software presenta il nuovo player universale per i sistemi di videosorveglianza nato per agevolare l’attività investigativa delle Forze dell’Ordine


Amped Software, da start-up nata in Area Science Park ad azienda leader nel settore dei software per analisi forense di immagini e filmati, ha rilasciato oggi Amped Replay, un nuovo strumento che permette alle unità operative e territoriali delle Forze dell’Ordine di visualizzare, analizzare e presentare in modo facile e veloce fonti di prova multimediali. Grazie ad Amped Replay, anche agenti non specializzati nell’ambito video-fotografico possono convertire e riprodurre filmati dai formati proprietari di videosorveglianza, applicare miglioramenti di base e aggiungere annotazioni alle immagini durante le indagini. Il tutto in totale autonomia, senza necessità di coinvolgere le unità scientifiche e forensi per attività di base, utilizzando comunque procedure sicure e conservando l’integrità della fonte di prova.

Filmati in formato standard o proprietario da CCTV e DVR, body camera, dash cam, cellulari, droni e social media possono essere fondamentali per l’avanzamento delle indagini. Tuttavia, considerando la varietà di formati proprietari in circolazione, riprodurre e visualizzare i filmati può risultare difficoltoso. Amped Replay pone rimedio a questo problema, permettendo agli utenti di trascinare un video in qualsiasi formato direttamente nel software, dove sarà pronto per essere visualizzato e analizzato. Nota distintiva del nuovo software è l’inclusione del noto motore di conversione video utilizzato anche negli altri strumenti di Amped Software, utilizzati dagli esperti forensi di tutto il mondo.
Nuova Vecchia