Ai nastri di partenza il SEcoM, Comitato per lo Sviluppo Economico del Mezzogiorno d’Italia


Il Comitato SEcoM si pone l’obiettivo di contribuire ad una analisi capillare, con una visione ‘glocal' delle risorse, volta a restituire alle realtà locali del Mezzogiorno d’Italia una centralità a livello globale, attraverso la promozione di tutte quelle iniziative di sensibilizzazione, divulgazione e salvaguardia delle Eccellenze del Mezzogiorno d’Italia che possano contribuire in maniera concreta e sensibile allo sviluppo delle regioni del versante centro-meridionale del Paese.

Il Mezzogiorno deve recuperare un ritardo di sviluppo, deve guardare molto in avanti se vuole candidarsi a perno del bacino mediterraneo, tuttavia nel farlo non può rinunciare al suo ricchissimo passato in termini di cultura e di patrimonio, anzi da questa sua esperienza ne trae la forza propulsiva.

“Una tradizione che stimola l’innovazione - dichiara il Presidente, dott. Paolo Rivelli - Non a caso abbiamo scelto una immagine che più ci rappresenta. Infatti il nostro logo è rappresentato da 'Elios come personificazione del Mezzogiorno’, un dipinto del 1765 di Anton Raphael Mengs, esponente del neoclassicismo. Un chiaro riferimento alla mitologia greca, ma con Elios nell’atto di scoccare una freccia infuocata verso un bersaglio lontano. “

Il Comitato Esecutivo, con sede a Roma, è presieduto dal Dott. Paolo Rivelli ed è composto dalla dott.ssa Valentina Dell’Aira, delegata alle relazioni esterne e comunicazione istituzionale e dal dott. Ugo Cavaterra, delegato al settore “Cultura e Tradizioni”.

Le azioni di osservazione territoriale promosse dal Comitato saranno volte ad un riposizionamento strategico del Sud, nelle politiche italiane ed europee, attraverso l’intercettazione di aree di sviluppo che rappresentino un volano per l’economia e lo sviluppo del Mezzogiorno attraverso una crescita equa, economica ed eco-compatibile.

SHARE THIS