SpeedDate.it, single per libera scelta

SHARE


Nella Ricerca 2018 sui single in Italia condotta da SpeedDate.it, risulta che la stragrande maggioranza degli intervistati (il 78%) considera provvisoria la sua condizione di single, un passaggio inevitabile che prima o poi lo condurrà verso una nuova relazione.

La ricerca di SpeedDate.it è stata effettuata nella seconda metà dello scorso mese di marzo su un campione di mille donne e mille uomini celibi o nubili, separati, divorziati o vedovi, di età compresa tra i 18 e i 46 anni.

Inoltre, la maggior parte dei single (65%) considera il fatto di sposarsi o di costruire comunque una propria famiglia qualcosa di importante. Il 14% considera addirittura il matrimonio l'obiettivo della propria esistenza.

In merito agli aspetti negativi di essere single, gli intervistati mettono poi ai primi posti la mancanza di un appoggio (15%) e la solitudine (12%).

Il profilo socioeconomico del single è tendenzialmente medio alto, con una sensibile presenza di liberi professionisti (14%), imprenditori (9%) e dirigenti (7%). Secondo quanto rilevato da SpeedDate.it, la grande maggioranza degli intervistati crede che il successo sul lavoro e il rapporto di coppia non siano incompatibili.

Nel tempo libero, i single svolgono un'intensa attività relazionale con amici e parenti e si interessano di cultura. Ma la maggioranza dei single dispone meno di 18 ore di tempo libero alla settimana: il 47% ha a disposizione fino a 12 ore ed il 32% ha invece tra le 12 e le 18 ore.

Le aspettative rilevate infine da SpeedDate.it in merito al prossimo rapporto di coppia si indirizzano verso l'amore vero, il romanticismo, la fiducia, la comprensione, la fedeltà, un rapporto di coppia di lunga durata ed una vita sessuale equilibrata.
SHARE

0 commenti: