Moovenda lancia il rebranding e porta a Napoli i #desideriadomicilio

SHARE


“E’ sempre molto difficile cambiare brand per un’azienda, ed è ancora più difficile cambiare colore. Moovenda ha mantenuto il proprio colore originario per due anni, ma il 2017 è l’anno in cui Moovenda cambia, l’anno in cui passiamo dall’essere una forte startup su Roma a essere un’importante azienda a livello nazionale. Per questo, vogliamo sottolineare un passo così importante anche attraverso il cambiamento del colore: e abbiamo scelto un colore maturo, che rappresenta pienamente lo spirito di Moovenda nel 2017”: così Simone Ridolfi, CEO di Moovenda, presenta il rebranding lanciato oggi dalla società, prima impresa italiana per dimensione nel settore del food delivery. Il cambio di look arriva contestualmente a un’altra grande novità che riguarda la società: da oggi, infatti, Moovenda (www.moovenda.com) sarà attiva con il proprio servizio di consegna a domicilio anche a Napoli, grazie all’acquisizione- formalizzata lo scorso febbraio- della startup partenopea Jammefood.

#desideriadomicilio, in chiave mediterranea- A raccontare la scelta di rebranding del team di Moovenda anche Eleonora Traditi, Marketing Strategist dell’azienda, che spiega: “Stiamo entrando in una fase di grande espansione, una fase nella quale vogliamo accelerare, a partire dal nostro logo. Siamo italiani, mediterranei, e ci teniamo a sottolineare questa forte identità, a distinguerci dai nostri competitor, a partire dal colore: per questo la scelta è caduta su un colore caldo e brillante come l’arancio”. Rebranding che, però, non passa esclusivamente attraverso questa decisa virata cromatica, ma interessa anche il logo, come sottolinea l’art director Cecilia Pasquali: “Da oggi Moovenda è più flat e meno fat. La forma più sfinata del logo conferisce alla nostra identità maggiore dinamicità, senza per questo rompere con il passato. L’approccio più minimale e l’italic sul font rimandano alla nostra natura flessibile e costantemente orientata al movimento; l’ampio utilizzo di gradienti di colori brillanti- in linea con gli attuali trend di design- ci fa posizionare con più forza sul mercato”.

Il 2017 di Moovenda- Il rebranding e la contestuale attivazione del servizio anche su Napoli rappresentano solo i primi due passi di un percorso di espansione a livello nazionale che porterà Moovenda in altre 5 città, con il deciso obiettivo di affermarsi come la più importante realtà del food delivery tutta italiana, in un’ottica di ampliamento e rafforzamento partita già nel 2016 con le acquisizioni di Loveat in gennaio e di iAmbrogio in dicembre.
SHARE

0 commenti: