Header Ads

Migliori infrastrutture tecnologiche portano a una migliore qualità della vita



Juniper Networks (NYSE: JNPR), leader nella tecnologia a supporto di reti automatizzate, scalabili e sicure, presenta i risultati di una ricerca globale svolta per indagare gli atteggiamenti di aziende e consumatori nei confronti dell’era della Digital Cohesion, in cui mega-servizi basati sulla rete, automatizzati e predittivi si adattano ai comportamenti degli utenti, permettendo di assumere decisioni più ragionate e arricchendo la vita personale e professionale. La presentazione è avvenuta durante il Mobile World Congress di Barcellona, dove Juniper è presente al padiglione 2, Stand 2I60.

L’indagine, che ha coinvolto 16 Paesi*, indica che aziende e consumatori vedono la Digital Cohesion come uno sviluppo positivo e inevitabile. I consumatori pensano che porterà diversi vantaggi, da una migliore infrastruttura a disposizione della comunità, con servizi di emergenza più efficaci e rapidi, a un uso più efficiente del tempo libero; da un miglioramento delle capacità di studiare e apprendere fino a una riduzione del costo della vita (grazie a una maggiore efficienza energetica domestica e alla possibilità di prendere decisioni più informate). Secondo gli utenti professionali, i vantaggi della Digital Cohesion spaziano dalla maggiore produttività a una maggiore efficienza nelle spese, da nuovi modelli di gestione della forza lavoro all’innovazione nei servizi. E, grazie ai dispositivi mobili che agiscono come punti di raccolta dati su cui si basano i mega-servizi, Juniper crede che i fornitori di servizi di telecomunicazione dovranno ripensare il modo di realizzare le proprie reti per poter supportare lo sviluppo di questa nuova era.

I rischi per la sicurezza: gli utenti scelgono con cura brand affidabili
L’indagine evidenzia, inoltre, che tanto le aziende quanto i consumatori sono preoccupati per i rischi per la sicurezza e la compliance legati a tali mega-servizi. Queste preoccupazioni avranno un’influenza decisamente maggiore, rispetto al design o alle preferenze estetiche, sul comportamento degli utenti e la scelta dei brand a cui affidarsi. I dati suggeriscono che per gli utenti la fiducia è un aspetto non negoziabile e che un approccio proattivo e ragionato alla sicurezza nell’ambito di questi mega-servizi sia di fondamentale importanza.

“I progressi del networking ci stanno portando alla Digital Cohesion. Noi di Juniper Networks vediamo un futuro di reti “autogestite” che contribuiranno a rendere possibile la realizzazione di mega-servizi adattivi, trasformando enormemente le esperienze dei consumatori e delle imprese, connettendo persone, servizi e informazioni” sostiene Rami Rahim, CEO di Juniper Networks.

Stili di vita più smart e sostenibili
● Il 60% dei consumatori si aspetta che l’ambiente circostante diventi più “smart” nei prossimi 5 anni, con la crescente integrazione e automazione delle app
● Il 58% cita il risparmio di tempo come principale beneficio dei servizi smart per la propria vita; il 43% pensa che i servizi smart forniranno informazioni più utili consentendo di migliorare i processi decisionali; il 27% crede in una riduzione del costo della vita
● In un mondo in cui la Digital Cohesion condurrà alla diffusione dei mega-servizi, il 61% dei consumatori si attende una riduzione dei consumi di energia grazie ad essi, mentre il 51% si attende maggiore supporto e minori tempi di risposta da parte dei servizi di emergenza.
● Il 75% dei consumatori dice di affidarsi a connessioni mobili per vivere in modo più efficiente, smart e sicuro.

La fiducia è importante
● Il 53% dei consumatori indica la sicurezza come il fattore più importante nella scelta di un nuovo dispositivo smart
● Il 77% dei consumatori indica la fiducia come elemento “importante” per un dispositivo erogatore di servizi integrato e connesso; il 76% dice che il brand è un fattore importante nella scelta di un fornitore di servizi “smart”
● Di contro, solo il 20% dei consumatori considera il design un fattore molto importante per i dispositivi smart.

Vantaggi per il business
● Il 90% degli utenti aziendali si aspetta un incremento nell’innovazione dei servizi per il business come effetto della Digital Cohesion; il 91% si attende una gestione più flessibile della forza lavoro
● Esaminando i principali benefici derivanti dalla Digital Cohesion, il 60% degli intervistati cita le maggiori capacità di automazione e controllo, mentre il 58% la maggiore produttività
● Il 51% degli intervistati ritiene che la Digital Cohesion determinerà una migliore customer experience per la propria organizzazione

La fiducia come fattore critico
● Il 66% degli intervistati considera la sicurezza e la compliance come il maggior fattore di rischio nella Digital Cohesion e solo il 25% afferma di essere “totalmente pronto” a fidarsi della sicurezza delle reti e dei dispositivi
● Riguardo alle conseguenze dell’introduzione di dispositivi più intelligenti nell’infrastruttura di rete della propria organizzazione, l’85% degli intervistati prevede di gestire tale influsso in maniera pragmatica anziché scegliere di limitare i dispositivi come attività preventiva per ridurre i rischi per la sicurezza.

La ricerca
La ricerca, commissionata da Juniper Networks a Loudhouse Research, ha coinvolto oltre 4.800 consumatori e decisori IT in Australia/Nuova Zelanda, Cina, Francia, Germania, India, Italia, Giappone, Malesia, Olanda, Singapore, Corea del sud, Spagna, Svezia, Emirati Arabi Uniti, Stati Uniti e Gran Bretagna. L’indagine è stata svolta a gennaio 2017 e ha coinvolto oltre 100 decision maker in ambito IT e 200 consumatori per paese. L’età dei rispondenti è tra 18 e oltre 65 anni. I decision maker IT intervistati fanno parte di organizzazioni con un numero di dipendenti compreso tra 251 e 1000 (53%) e oltre i 1000 dipendenti (47%). I settori inclusi vanno dalla PA, all’istruzione e la sanità, dal retail, al manufacturing fino all’IT.

Nessun commento:

Powered by Blogger.