Header Ads

4Science, crescono i progetti dedicati a Digital Curation e Data Protection



4Science, società del Gruppo Itway quotato al segmento Star di Borsa Italiana, specializzata nella gestione dei dati del patrimonio culturale e della ricerca, inizia il nuovo anno con importanti progetti e molteplici attività.

I programmi di ricerca, studio e conservazione delle informazioni scientifiche e dei beni culturali prevedono attività da parte di migliaia di scienziati e ricercatori, con la conseguente produzione di grandi quantità di dati. I Big Data, in ogni campo, richiedono sempre più l’utilizzo di algoritmi matematici avanzati applicati ad ampi volumi di dati e richiedono, di conseguenza, servizi di distribuzione, calcolo e protezione digitale.

Proprio per rispondere a queste esigenze è nata nel 2016 4Science, la prima e unica azienda in Italia specializzata nella protezione e gestione del patrimonio dei dati derivanti dalla ricerca scientifica. Basata su un consolidato team di esperti che hanno numerose collaborazioni con università, enti di ricerca, aziende e istituzioni culturali di tutto il mondo, 4Science assicura consulenza e supporto informatico ai progetti digitali scientifici sia nel comparto delle cosiddette “hard sciences” (come chimica, fisica, biologia, ingegneria, ecc.) che in quello delle scienze umanistiche legate al patrimonio culturale.

4Science si rivolge a tutti gli enti pubblici e privati, archivi storici, fondazioni, università, istituti bancari, aziende sanitarie e farmaceutiche e, a tutte le imprese in cui si fa ricerca e vi è la necessità di gestire, proteggere, conservare, distribuire o condividere le informazioni scientifiche. Dalle Digital Library ai repository per i dati e alle pubblicazioni, dalla Data Curation e all'analisi, 4Science assicura soluzioni in linea con gli standard internazionali e con l'ausilio di strumenti software open source, garantendo elevata interoperabilità e sostenibilità economica dei progetti digitali.

“L’impegno di 4Science è volto ad incrementare il valore e l’importanza della gestione dei dati per la ricerca scientifica e per la salvaguardia del patrimonio culturale in Italia e nel mondo,” sottolinea Valter Fraccaro, Business Development Manager di 4Science. “Lo stesso Parlamento Europeo ha proposto il 2018 come l’Anno del Patrimonio Culturale, per promuovere la consapevolezza di una storia condivisa ed evidenziare le attività che l’Unione Europea può mettere in campo sui temi di salvaguardia, digitalizzazione, ricerca e sviluppo delle competenze.”

La consulenza tecnica e scientifica di 4Science è arricchita da un’offerta di soluzioni software atte all’archiviazione e protezione dei dati digitali. La Digital Library offre gli strumenti per la raccolta, la conservazione, la gestione, la disseminazione e la fruizione degli oggetti digitali che costituiscono il patrimonio culturale di istituzioni e organizzazioni pubbliche e private, dalle biblioteche ai musei, dagli archivi pubblici agli archivi d'impresa. La Digital Library svolge tutte le funzioni riassunte dalla digital curation, coprendo l'intero ciclo di vita e la preservazione dell'oggetto digitale, tutelando il patrimonio informativo per le future generazioni.

4Science offre servizi anche nell’ambito del Research Information and Data Management, con soluzioni per la gestione dei dati scientifici, offrendo un ambiente di data curation per garantire la tutela, la riproducibilità dei risultati della ricerca e la riusabilità dei dati.

“Siamo in grado di operare con la flessibilità di una start-up, ma con esperienza e conoscenza di un’azienda consolidata, grazie alle competenze e alle specializzazioni del nostro team e del gruppo di cui facciamo parte,” continua Fraccaro. “Dopo pochi mesi di attività abbiamo già in corso importanti progetti rivolti alla gestione del patrimonio culturale e scientifico: in Italia collaboriamo con la Biblioteca Nazionale Vittorio Emanuele III di Napoli, l’Università degli studi di Milano, il Centro Studi Somali dell’Università Roma 3, l’Istituto Lama Tzong Khapa di Pomaia vicino a Pisa, mentre all’estero siamo coinvolti in operazioni significative con il National Institute of Education (NIE) di Singapore, la Kuwait University, la Cyprus University of Technology e la prestigiosissima Fraunhofer Society, che si occupa del trasferimento tecnologico di tutta la ricerca tedesca verso il sistema industriale. Ci fa piacere poter ora annunciare un’altra partnership rilevante con una istituzione di grandissima tradizione come la Veneranda Biblioteca Ambrosiana di Milano, che ci ha affidato lo storage della Digital Library, un vero patrimonio dell’umanità.”

Nessun commento:

Powered by Blogger.