Header Ads

Intervista a Max Formisano, in uscita il suo nuovo libro


In uscita per la UNO EDITORE il nuovo libro di Max Formisano: “Produttività 300%”. Ne parliamo con Max, noto formatore e coaching.

Ci dicevano che con la tecnologia avremmo lavorato di meno. Invece sembra che la velocità, l'espansione delle nostre possibilità che ci ha conferito, finisca per schiacciarci, per moltiplicare anche gli impegni. Dove abbiamo sbagliato?

Invece di usare la tecnologia, ne abusiamo. E’ come la tv… ne facciamo un abuso che ci leva tempo e ci impoverisce i pensieri.
E quando le persone dovrebbero stare un po da sole a riflettere e raccogliere i pensieri, ecco che si collegano a un tablet, uno smartphone, un pc.
Sempre connessi, ma non con le persone né tantomeno con se stessi.


Il suo libro è dedicato alla "produttività", ma vi si insegna come recuperare il "tempo perduto", come tornare a godere della nostra vita. Non sono due cose in contraddizione?

Con le strategie del sistema “Produttività 300%” , molto semplicemente, invece di lavorare di più, si lavora meglio. Meglio significa conoscenza delle giuste strategie e del giusto setting mentale.
La base di tutto è la formula: “Identifica l’essenziale e Invalida il resto”.

A quanto lei afferma, recuperare il senso della nostra vita e delle priorità personali, aiuta anche ad aver risultati migliori sul piano professionale.  Da dove si comincia?

Si comincia sempre dal Proposito: cosa ti rende felice nella vita? cosa ti da senso, scopo e significato? Per poi passare dalle passioni, personali e professionali, per poi individuare le priorità, le attività ad alto valore del proprio business. Proposito passione e priorità sono la base del sistema.

Ci parli un po' di lei, da quando si occupa di formazione? Come ha cominciato?

Dal 1996, dopo una sudata e inutile laurea in Giurisprudenza, mi butto tutto alle spalle e inizio a formarmi e poi a lavorare esclusivamente nel campo della formazione.

Fondo nel 2003 la Max Formisano Training , oggi la Scuola n1 in Italia per imparare a parlare in pubblico, a fare formazione a livelli eccellenti e a triplicare la propria produttività ed i propri risultati (e godersi anche la vita nel frattempo). Ho pubblicato 6 libri, tra cui “Public Speaking per tutti” e i best seller “Produttività 300%”, “Se solo potessi” (con prefazione del “guru” del management americano, Stephen M.R. Covey). Curo la collana di libri di crescita personale e professionale  - “Se solo potessi” – edita da Uno Editori. Ho creato decine di corsi multimediali: dalla produttività al parlare in pubblico a formare i formatori. Insomma, mi do da fare.

In giro ci sono decine, forse centinaia di persone che ci propongono formule per aumentare l'efficienza o per migliorare la vita. In che cosa il suo libro è diverso dagli altri?

 Ci sono centinaia o migliaia di tecniche, ma quello che io ho creato in anni di sperimentazioni è un sistema preciso, semplice, che ti porta dalla scoperta delle tue priorità personali e professionali alla pianificazione e alla produttività, per ottenere i due risultati che tutti vogliamo: pace a livello personale e profitti (o risultati) a livello professionale.

Tra i nostri lettori ci sono molti professionisti e piccoli imprenditori, gente che spesso da sola deve gestire tutto, senza strutture al loro fianco o con strutture ridotte al minimo. I suoi consigli come si possono applicare per loro?

I professionisti e i piccoli imprenditori sono i primi a beneficiare del sistema Produttività 300%. Perché una delle prime cose che imparano a fare è distinguere le attività strategiche ed essenziali del loro business da tutto il resto.  E una volta fatto questo, iniziano a eliminare, ridurre, delegare e posticipare tutto quello che non è direttamente collegato col profitto, le attività che non sono ad alto valore. Imprenditori e professionisti sono il target per cui è nato il mio sistema.

Quindi la tecnologia può coniugarsi davvero con l'essere umano? Il lavoro con la nostra vita, la relazioni, le amicizie? Una vita più "lenta" è anche una vita con più valori?

Una vita più lenta bisogna costruirsela perché ne vale la pena. Dal sistema si esce un po’ per volta, capendo i concetti base.

Per esempio il principio del “No grazie” è uno dei pilastri del sistema. Siamo troppo stupidamente veloci a dire di si a idee, proposte, progetti, sia degli altri che nostri. E così ci caliamo in fossato dopo fossato, vivendo una vita mediocre ammassata di impegni, a molti dei quali bastava dire “no", "non adesso", "non io”. Ma il “no” viene più facile quando sappiamo benissimo la direzione che vogliamo prendere. Ecco perchè è una partita a due tempi: identifica l’essenziale e invalida il resto.

E se uno il lavoro non ce l'ha? Come può essere utile il suo libro a chi non riesce ad inserirsi nel mondo del lavoro?

C’è tutta una parte su come scoprire il proprio T.e.p. possa aiutare a eccellere nel lavoro. Parlo dei propri talenti, eccellenze e punti di forza.
Però lo ripeto, il sistema è studiato principalmente per imprenditori, professionisti e manager.

Siamo in tempi difficili dal punto di vista economico, il superamento della "crisi" può anche passare attraverso un nuovo approccio al lavoro ed all'impresa?

Deve farlo. Un approccio che badi prima allo stile di vita che vogliamo e attorno ad esso costruisca e pianifichi il lavoro.
In tutto questo, un altro pilastro del mio sistema è il riposo di qualità, a iniziare dalle pause tra un blocco di lavoro e un altro, che dovremmo passare all’aria aperta o a rilassarci invece che telefonando o stando attacati al pc, per esempio.

Per chi intendesse acquistare il libro, può farlo da qui: http://www.ilgiardinodeilibri.it/libri/__produttivita-300-per-cento-max-formisano.php?pn=1579

Nessun commento:

Powered by Blogger.