Header Ads

Dream Academy: Parte da Napoli la rivoluzione tecnologica italiana

L’Italia riparte dal Sud. E Napoli diventa capofila italiana della grande rivoluzione tecnologica che trasformerà, in un futuro non troppo lontano, i sistemi di produzione industriale rendendoli automatizzati e interconnessi. Non a caso Apple ha scelto il capoluogo campano per lanciare la prima iOS Developer Academy europea e altri colossi internazionali, come Cisco e General Electric, hanno confermato il loro interesse ad investire al Sud.

L’Industria 4.0 è nel pieno del suo sviluppo e, a differenza delle rivoluzioni industriali precedenti che hanno impiegato decenni a modificare gli assetti nel mercato del lavoro, avrà un impatto rapidissimo. Per rispondere a questo momento storico di grande fermento, nasce la D.RE.A.M. Academy (acronimo di Design and REserach in Advanced Manufacturing) un progetto internazionale di alta formazione sui temi della fabbricazione digitale e della manifattura avanzata – il primo in Italia – promosso da Città della Scienza attraverso il suo D.RE.A.M. FabLab.

«La D.RE.A.M Academy è un format didattico nuovo che coniuga formazione avanzata, training on the job e ricerca collaborativa – spiega il Direttore della D.RE.A.M. Academy e del FabLab di Città della Scienza, l’architetto Amleto Picerno Ceraso – La rivoluzione industriale che stiamo vivendo porta con se possibilità e sfide. Il capitale umano è il fattore che farà la differenza: acquisire competenze specializzate è l’unico modo per cogliere le vere opportunità che il digitale sta innestando nella produzione manifatturiera, nell’artigianato e in generale nella costruzione della realtà in cui viviamo. In Italia, e in particolare al Sud, c’è una indiscutibile propensione verso la progettazione della materia. Innestare nuove conoscenze in un sapere antico potrebbe essere vitale per il rilancio del lavoro e del futuro del nostro paese».

La DREAM Academy è un acceleratore e un integratore di competenze tecniche che consente, in un tempo ristretto (8 mesi in totale), di specializzarsi come progettisti nell’utilizzo di strumenti digitali avanzati e nella realizzazione di progetti innovativi. Il percorso formativo d’avanguardia (in aula e in laboratorio), unico nel suo genere in Italia, permetterà ai partecipanti di sviluppare un personale progetto di ricerca fino alla realizzazione di un prototipo progettuale da presentare, poi, ad una platea di investitori e soggetti interessati. L’obiettivo è quello di contribuire a formare figure professionali innovative, fortemente richieste dal mercato del lavoro internazionale ma di difficile reperimento, in grado non solo di utilizzare metodologie e tecnologie di fabbricazione digitale, ma anche di “innestare” concretamente nelle imprese i nuovi paradigmi di progettazione, produzione, distribuzione della nuova manifattura.

Tra i docenti spicca l’eccellenza dell’ingegno internazionale da Madhu Thangavelu (USA) esperto di fabbricazione avanzata e in ambienti non terrestri e consulente NASA per lo sviluppo di tecnologie costruttive robotiche sulla Luna e su Marte ad Anouk Wipprecht (USA) pioniera e capostipite della fashiontech revolution; da Fabio Gramazio (Switzerland) professore e fondatore, con Kohler, del primo laboratorio di architettura robotizzata al mondo presso l’Istituto Federale Svizzero di Tecnologia di Zurigo a Bruno Siciliano (Napoli) direttore del Centro di Chirurgia Robotica ICAROS e responsabile del laboratorio di robotica PRISMA dell’Università degli Studi di Napoli Federico II.

Nomi illustri che arriveranno a Napoli, da tutto il mondo, per seguire gli studenti nelle loro attività di ricerca in 4 aree industriali (Biomedicale, Design e fashion, Architettura e Manifattura avanzata, Beni culturali e Installazioni museali) e in altrettanti settori tecnologici (Digital fabrication, Advanced robotic manufacturing, Data meaning e Internet of everything) utilizzando le competenze, i software e il parco macchine di ultima generazione del D.RE.A.M. FabLab (scanner 3D, bracci robotici antropomorfi, stampanti, fresatrici e macchine a taglio laser).

«L’Academy che Città della Scienza ha lanciato è un’opportunità imperdibile. Il programma di alta formazione dà ai partecipanti le competenze e le visioni indispensabili per lavorare nel mondo della Manifattura Avanzata – conclude il direttore Picerno Ceraso – Un intenso percorso di crescita professionale che offre concrete prospettive lavorative sia attraverso la partecipazione a stage presso aziende convenzionate, sia grazie alla possibilità di seguire programmi di incubazione d’impresa presenti a Città della Scienza».

Per iscriversi alla D.RE.A.M. Academy c’è tempo fino al 17 marzo. Sono previste una serie di borse di studio per agevolare gli iscritti.
Informazioni dettagliate su www.cittadellascienza.it/dreamcall/index.html.

Nessun commento:

Powered by Blogger.