Header Ads

Protom è tra le imprese coinvolte nei progetti di professionalizzazione degli studenti

In occasione del forum economico italo-tedesco “DIDACTA - Formazione per il Futuro”, in corso a Roma, il Sistema informativo Excelsior, realizzato da Unioncamere in collaborazione con il Ministero del lavoro ha rivelato che nel 2016 le imprese che ospiteranno studenti in alternanza scuola-lavoro saranno almeno il 10% in più del 2015.

L’iniziativa dell’alternanza, lanciata nel 2015, ha per la prima volta reso il tirocinio in azienda una parte integrante del percorso formativo. Per sostenerla sono stati stanziati 100 milioni di Euro ed è stato istituito presso le Camere di commercio il “Registro nazionale per l'alternanza scuola-lavoro”, per raccogliere le imprese disponibili a ospitare i giovani. Un impegno che riflette l’idea di esperienza lavorativa effettuata già durante il corso di studi come uno degli strumenti vincenti per allineare i fabbisogni di domanda e offerta di lavoro.

In particolare, come emerge dai dati di Excelsior, tra i settori produttivi in cui si riscontra la maggior difficoltà nel reperire i profili professionali ricercati ci sono quelli della metalmeccanica, elettronica ed informatica.

Protom (www.protom.com), realtà leader a livello europeo nei servizi avanzati di ingegneria e consulenza per lo sviluppo di progetti e soluzioni ad alto grado di innovazione, fondata da Fabio De Felice e con oltre vent’anni di esperienza nel settore Training, si conferma capace di saper cogliere gli approcci formativi più innovativi. A partire dal 2015 ha intrapreso percorsi di collaborazione con istituti tecnici, candidandosi come apripista nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro. L’azienda, che ha fatto della multidisciplinarietà e della coesistenza di competenze di eccellenza provenienti da diversi settori un suo punto di forza, opera nella consulenza e nell’assistenza tecnica alle pubbliche amministrazioni, nella formazione, nell’ IT e nell’Advanced Engineering per l’industria dei trasporti.

Insieme all’ITI Augusto Righi di Napoli, ha sviluppato un progetto mirato a fornire agli studenti competenze nell’ambito della progettazione CAD, richieste in molteplici settori industriali.
Gli studenti hanno potuto incontrare professionisti con un’esperienza maturata sul campo, sperimentando cosa voglia dire sviluppare e realizzare un progetto sia dal punto di vista della metodologia del lavoro sia da quello dell’utilizzo degli strumenti operativi.

La collaborazione tra Protom e ITI Righi ha riscosso un tale successo da diventare una delle best practice analizzate nell’ambito di “Traineeship”, l’ambizioso programma lanciato nel 2016 da Federmeccanica in collaborazione con il MIUR e INDIRE, che mira a fare dell’alternanza scuola-lavoro uno strumento di svolta nella formazione dei giovani, sostenibile da tutte le imprese italiane, dalle grandi, alle PMI.

“La nostra azienda - afferma Giuseppe Ciociola, responsabile della divisione Training di Protom - è da sempre impegnata nell’adottare degli approcci innovativi in tema di formazione. L’alternanza scuola-lavoro è uno strumento estremamente utile nella creazione di un raccordo tra il mondo della scuola e quello delle imprese e permette agli studenti di acquisire sia competenze tecnico-professionali che soft skills e capacità relazionali. Per Protom favorire l’ingresso dei giovani nel mercato del lavoro è prima di tutto un tema di responsabilità sociale, che ha come fine ultimo l’aumento dell’occupazione e la valorizzazione del nostro capitale umano”.

Nessun commento:

Powered by Blogger.