Header Ads

Giulia Baccarin vince il premio Gamma Donna

È Giulia Baccarin, 35 anni, la vincitrice del Premio GammaDonna, nato con l'obbiettivo di individuare su scala nazionale esempi virtuosi e poco conosciuti di imprese innovative, condotte da donne e giovani.

È stata scelta dalla Giuria tra le sei finaliste che hanno aperto l'8° GammaForum Nazionale dell’Imprenditoria Femminile e Giovanile, svoltosi il 10 novembre nella sede milanese del Sole 24Ore, davanti a una platea di oltre 300 persone. Una giornata intera dedicata all'Open Innovation – chiave di rilancio dell’economia del Paese – intesa come capacità di cambiamento di mentalità, disponibilità alla contaminazione e sperimentazione di nuovi modelli, nella quale cui si sono alternati 40 relatori che ne hanno affrontato opportunità e strumenti.

Giulia Baccarin è alla guida di Mipu , società che ama definirsi “Social good accelerator”, perché investe solo in aziende che possono avere un impatto forte e positivo sulle comunità, creando competenze non trasferibili. Un acceleratore di startup tecnologiche, dedicate alla modellazione predittiva e all'internet delle cose, con una forte impronta internazionale che punta ad espandere il network di business – già attivo in Australia, Israele, Giappone, Congo e Corea del Sud – per costruire solidi canali di investimento nelle proprie startup. Un progetto che mira a controbilanciare il fenomeno dei cosiddetti «cervelli in fuga», quello di MIPU, creando un polo di attrazione per giovani talenti, chiamati “intrapreneurs”, dove innovare ed esprimere la propria creatività, nel rispetto della diversità di genere e culturale.

Perché "i talenti – come ha ribadito al GammaForum nel corso del collegamento dalla Florida, la scienziata Ilaria Capua - devono essere come i trolley: circolare, andare in giro per il mondo e contaminarlo con il proprio know-how." D'altronde – come è emerso prepotentemente dalla giornata di lavori del Forum, inserito nella Global Entrepreneurship Week 2016 – sono le persone il vero motore del cambiamento e della tecnologia ed è su queste che le imprese devono investire per affrontare con successo le sfide globali.

Nessun commento:

Powered by Blogger.