SuperOp, la startup emiliana che punta ad un target sportivo mondiale

“Ogni lunga marcia comincia con un piccolo passo”. A pronunciarla fu Mao Tse Tung e mai come oggi, dopo i Campionati Mondiali IAAF di Marcia a squadre ospitati a Roma nello scorso weekend, questa frase ha un significato particolare. Nella rassegna iridata, infatti, la nazionale cinese si è aggiudicata tre delle cinque medaglie d’oro messe in palio dalla federazione internazionale, e in questo strepitoso successo c’è un significativo apporto italiano che ha contribuito al successo degli atleti cinesi.

Dal 2010 il tecnico Sandro Damilano lavora come allenatore di numerosi atleti cinesi, e i risultati di Roma e delle precedenti stagioni esprimono il lavoro di qualità del coach piemontese, riconosciuto come uno tra i più grandi esperti della disciplina della marcia. Tuttavia, in questi ultimi anni Damilano non ha operato “in solitario” nella propria attività con i marciatori cinesi, ma si è avvalso di una soluzione tutta italiana che risponde al nome di SuperOp. Frutto dell’esperienza decennale del professor Marco De Angelis dell’Università degli studi dell’Aquila e di una start-up innovativa con base a Reggio Emilia, SuperOp è una proposta sofisticata nell’algoritmo di elaborazione dei carichi di allenamento, ma estremamente semplice da utilizzare e in grado di risolvere il problema principale di tutti i programmi di preparazione fisica: conoscere la reale condizione dell’atleta e somministrare il programma più adeguato.

Composto da uno sfigmomanometro sottile da polso e di una app per smartphone, SuperOp utilizza un complesso calcolo statistico-matematico che elabora indici di relazione tra parametri legati allo stress organico e metabolico dell’organismo, e dopo averne determinato la condizione quotidiana, suggerisce il carico di lavoro ottimale per l’allenamento della giornata.
Prodotto unico al mondo, la tecnologia di SuperOp nasce proprio in Italia nella start-up emiliana Wellness & Wireless srl fondata nel 2012 da Paolo Gambini e Maurizio Binello con l’obiettivo di sviluppare un approccio rivoluzionario all’allenamento dell’atleta nella sua totalità. La mission di Wellness & Wireless è di erogare servizi alle persone nel settore della salute e del benessere, utilizzando tecnologie di ICT come mezzo principale di interazione con l’utente. Il focus iniziale è il mercato italiano, ma l’obiettivo della società è di replicare il modello di business in altri paesi europei.

Composto da uno sfigmomanometro sottile da polso e di una app per smartphone, SuperOp utilizza un complesso calcolo statistico-matematico che elabora indici di relazione tra parametri legati allo stress organico e metabolico dell’organismo, e dopo averne determinato la condizione quotidiana, suggerisce il carico di lavoro ottimale per l’allenamento della giornata.
Prodotto unico al mondo, la tecnologia di SuperOp nasce proprio in Italia nella

start-up emiliana Wellness & Wireless srl fondata nel 2012 da Paolo Gambini e Maurizio Binello con l’obiettivo di sviluppare un approccio rivoluzionario all’allenamento dell’atleta nella sua totalità. La mission di Wellness & Wireless è di erogare servizi alle persone nel settore della salute e del benessere, utilizzando tecnologie di ICT come mezzo principale di interazione con l’utente. Il focus iniziale è il mercato italiano, ma l’obiettivo della società è di replicare il modello di business in altri paesi europei.

Dopo aver costruito da zero all’interno del gruppo Tiscali la società Tinet Spa, operatore specializzato nel trasporto del traffico Internet internazionale, e averla portata ad essere il quinto operatore al mondo del comparto, i due manager hanno avviato una operazione di Management Buyout di Tinet, al fianco di BS Private Equity, per poi venderla a un operatore americano.
Conclusa questa esperienza nel campo delle telecomunicazioni, Paolo Gambini e Maurizio Binello hanno deciso di avviare una nuova esperienza nel campo delle tecnologie applicate al mondo del benessere. Il background dei due fondatori di Wellness & Wireless è legato a doppio filo con la tecnologia: Maurizio Binello ha maturato una vasta esperienza internazionale nel settore telecom, avendo lavorato in Inghilterra, Belgio e Francia, prima al London Internet Exchange e successivamente in due diversi progetti ISDNetwork e Ipergy, poi acquisite da Cable & Wireless. Analogamente, Paolo Gambini ha lavorato per diversi anni in Gran Bretagna, Germania e Spagna, tanto nell’ambito della ricerca universitaria alla University College London, come in quello della tecnologia per le telecomunicazione presso la Nortel Networks.
Attualmente la società Wellness & Wireless ha tra i propri soci diversi investitori privati ed il Fondo Ingenium Emilia-Romagna

Lo sviluppo futuro della soluzione SuperOp si baserà sempre di più sul contributo incrociato di un comitato tecnico multidisciplinare presieduto dal Professor Marco De Angelis che si è riunito per la prima volta a Roma, a latere dell’evento mondiale di marcia. Nel gruppo di lavoro, naturalmente, siede Sandro Damilano per la disciplina della marcia, e include altri tecnici (tutti italiani!) che vanno da Elio Locatelli per l’atletica leggera a Stefano D’Ottavio per il calcio, da Guglielmo Guerrini per la canoa e kayak a Riccardo Dezi per il canottaggio, da Dario Broccardo per il ciclismo ad Andrea Passerini per nuoto e pentathlon, da Roberto Campaci per lo sci di fondo a Fabrizio Panella per il tennis, con Fabio Vedana per il triathlon. A questi si aggiungono Stefano Tamorri e Manuela Benzi specialisti di psicologia dello sport.

Maggiori informazioni su: www.superop.com

SHARE THIS