Reti di impresa per l’artigianato digitale, pronto il nuovo bando

SHARE
Il MISE ha predisposto il secondo bando per le aggregazioni di imprese che operano o vogliono operare nel campo della manifattura sostenibile e dell’artigianato digitale.

Rispetto al precedente intervento:
  • le aggregazioni proponenti devono essere costituite da un numero minimo di imprese pari a 5, e non più 15,

  • i programmi di investimento, localizzati sull’intero territorio nazionale, devono avere un importo tra 100 mila e 800 mila euro ed essere finalizzati alla creazione e allo sviluppo di:

    • centri per l'artigianato digitale, anche virtuali, in cui si svolgano attività di ricerca e sviluppo

    • incubatori in grado di facilitare lo sviluppo innovativo di realtà imprenditoriali operanti nell'ambito dell'artigianato digitale

    • centri di fabbricazione digitale
Il nuovo bando è stato istituito con il decreto ministeriale del 21 giugno 2016 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana del 16 agosto 2016, n.190.

Con prossimo decreto del direttore generale per gli incentivi alle imprese sono stabiliti i termini e le modalità per la presentazione delle istanze di accesso alle agevolazioni.

Vai alla scheda informativa sul nuovo bando per le reti di impresa per l'artigianato digitale
SHARE

0 commenti: