HEROES, meet in Maratea, il primo Euro-Mediterranean CoinnovationFestival

SHARE
Tre giorni dedicati a futuro e innovazione, immersi in una cornice da favola. Questo e molto altro è HEROES, meet in Maratea, dal 21 al 23 settembre nella suggestiva cittadina lucana.

La Perla del Tirreno si prepara ad accogliere oltre 300 innovatori dall’Italia e dal Mondo, per dar vita al primo Euro-Mediterranean Coinnovation Festival. Più di 130 gli ospiti già confermati, per un programma di oltre 60 iniziative dislocate in punti strategici dell’area urbana e delle zone limitrofe. Punto cardine dell’evento, l’Arena Centrale, allestita presso il Parco di Villa Tarantini in Piazza Europa.

Obiettivo dell’iniziativa, raccogliere i più ispirati eroi del nostro tempo, e fornire un’occasione di approfondimento, co-progettazione, formazione e networking. Leader d’impresa, business angels e investitori, intellettuali, creativi, policy makers e startup, insieme per fornire una risposta concreta alle principali sfide economiche e sociali del giorno d’oggi.

In calendario incontri tematici, laboratori, workshop, pitch competition, performance e musica. Un racconto sull’innovazione dal carattere internazionale che, tra i tanti, coinvolgerà personalità quali Ashlin Burton, international business leader; Chiara Montanari, prima italiana a capo di una spedizione in Antartide; Gillian Ferrabee, protagonista del successo del Cirque Du Soleil con il suo Creative Lab; Neil Harbisson, primo uomo cyborg in grado di ascoltare i colori; Nicola Palmarini, uomo chiave dei laboratori IBM al MIT di Boston; Yannick Kwik, alla guida delle celebri FuckUp Nights,

Molte le iniziative speciali, indirizzate a favorire momenti di incontro tra  il mondo industriale, le istituzioni, l’università e i nuovi luoghi dell’innovazione.

Luce sulle startup più innovative e sostenibili grazie all’Heroes Prize Competition. 195 i progetti pervenuti dopo il lancio della call. Le migliori avranno la possibilità di presentare la propria idea a Maratea nel corso di sessioni di Pitch aperte a tutti, e rientrare così tra le prime 5. Queste ultime avranno il privilegio di essere ospitati da una famiglia marateota per un pranzo molto particolare, in cui convincere i componenti  della bontà della propria idea. La migliore, selezionata con il supporto di una giuria specializzata, si aggiudicherà il premio finale.

In linea con i grandi temi posti anche a livello europeo dall’Entrepreneurship 2020 Action Plan, l’evento ospiterà quattro tavoli di discussione su: energia e ambiente, agricoltura e alimentazione, educazione e innovazione, cultura e turismo. I Coinnovation Lab coinvolgeranno studenti, ricercatori e innovatori selezionati per interesse e formazione. Obiettivo dell’iniziativa, realizzare proposte concrete da realizzare in collaborazione con istituzioni europee, università, investitori e imprese. I laboratori saranno guidati da Paolo Di Cesare, co-founder Nativa; Alessandro Pirani, co-founder Future Food Insitute; Christian Rinaldi, co-founder iSud; Antonio Scuderi, fondatore e CEO Capitale Cultura.

Combattere la disoccupazione giovanile in Italia attraverso l'orientamento scolastico e l'alternanza scuola e lavoro. Per fare in modo che le scelte professionali corrispondano alle proprie attitudini e alle richieste del mercato. E' l'obiettivo del progetto Young Heroes, allenarsi per il futuro, promosso dal Gruppo Bosch in collaborazione con Randstad. Un’occasione preziosa per chi vuole testare direttamente sul campo le proprie capacità, e procedere a passo svelto verso il mondo del lavoro.

Non solo business a Maratea. HEROESfest è il programma parallelo di eventi culturali e musicali che animerà Maratea per i tre giorni dell’evento. Tra gli altri, il concerto di Francesco Taskayali, compositore e pianista, e quello dei JoyCut, band bolognese reduce da un tour mondiale. Poi, ancora, il reading - concerto Mythos ideato da Camillo Marcello Ciorciaro e dedicato all’epica di Omero. E per finire aperitivi, gite in barca e relax in spiaggia, con attività pensate e realizzate in collaborazione con Sharewood, prima piattaforma peer-to-peer in Europa specializzata sull’attrezzatura sportiva. 50 le bici elettriche disponibili a noleggio per gli ospiti della manifestazione.

L’Iniziativa è promossa dall’associazione A Mezzogiorno, in collaborazione con Scai Comunicazione srl, Osservatorio di Ricerca 20 - Entrepreneurship Education dell’Università di Roma Tre, Università della Basilicata, UNIMED - Unione delle Università del Mediterraneo, CNR Imaa, Prioritalia, Camera di Commercio di Potenza, Fondazione HomoExMachina, Atomica, TIM e Teamleader.
SHARE

0 commenti: