Escape Room, la nuova tendenza del gaming che unisce web, videogiochi,libri, cinema e edu-entertainment

SHARE
E’ una tendenza nuova ma ormai consolidata anche in Italia: sono le “Escape Room” o gli “Escape Ga-me”: stanze allestite secondo le atmosfere di film, videogiochi, libri, periodi storici. E sfide ed enigmi da risolvere per fuggire entro un tempo prestabilito.

In Italia sono già attivi più di 100 Escape Game ed almeno 50 sono in programma nei prossimi mesi per un fatturato stimato già oltre i 10 milioni di euro ed oltre 1000 addetti a vario titolo. E 750.000 clienti, in costante crescita. (Stime fugacemente.it)

Un vero e proprio boom per qualcosa che è certamente più di un gioco, coniugando i meccanismi ti-pici dei videogame, la viralità ed il coinvolgimento “social” del web, le suggestioni e le atmosfere della letteratura e del cinema, fino ai temi di attualità.

Dalla stanza dell’investigatore privato, che porta i giocatori dentro le fumose atmosfere dei migliori film noir, ad Alice nel Paese delle Meraviglie, dal Nautilus di Ventimila Leghe sotto i mari, da una casa stregata abitata da spiriti inquieti, alle indagini su Calciopoli. Tanti “scenari” che permettono al parteci-pante un vero e proprio gioco di ruolo, trasformandolo in investigatore, esploratore, ribelle, astronauta, stregone. Ma un’altro aspetto interessante degli Escape Game è che si gioca in squadra, che oc-corre collaborare per risolvere gli enigmi ed uscire dalla stanza vincitori. Tanto che in molti casi gli scenari di gioco sono utilizzati anche da aziende per fare formazione ai propri dipendenti e manager, sviluppando lo spirito di squadra, di iniziativa e collaborazione. Il gioco si vince con l’intuito, la prontezza di riflessi, la cooperazione, ma stimola nel contempo la conoscenza sullo scenario presentato, cosa che lo rende senza dubbio un interessante modo per avvicinare i giovani ad epoche storiche o atmosfere letterarie.

Nel caso di Fugacemente, un franchising particolarmente attento alla cura e coerenza degli Scenari, tutti i giochi sono tematici ed in molti casi è previsto il coinvolgimento di attori, travalicando il concetto tradi-zionale di “gioco” e finendo al teatro o allo spettacolo.

“Molti hanno aperto una sede per Escape Game e molti stanno per farlo in tutta Italia perché la tendenza è forte e chiara, ma anche perché si tratta di un business semplice, che non richiede particolari capacità tecniche per la sua gestione. Affilandosi a Fugacemente l’imprenditore ha tutto chiavi in mano: una volta identificata la sede, deve solo scegliere gli “scenari” più adatti ed un mese do-po potrà avviare l’attività. Aprire una sede di Fugacemente è probabilmente una delle scelte più semplici per un imprenditore che voglia misurarsi nell’entertainment. L’investimento è contenuto e modulare, e dipende da dove si apre la sede e da quante e quali stanze si intendono allestire. - ha dichiarato Ric-cardo Zerbo, Amministratore di Escape Land, società promotrice di Fugacemente.

Per maggiori informazioni: www.fugacemente.it
SHARE

0 commenti: