Concorso CODE_n 2016, la startup italiana egoHEALTH è in finale

Nelle ultime settimane sono state attentamente esaminate 385 candidature. Le startup ritenute più innovative sono entrate in finale: 52 società emergenti provenienti da 11 paesi sono, quindi, in corsa per il CODE_n Award e il relativo premio di 30.000 euro. “Le nostre startup finaliste sono un segnale rilevante di come possiamo affrontare le sfide digitali del 21mo secolo”, commenta Ulrich Dietz, fondatore di CODE_n e CEO di GFT Technologies SE. “Da Israele alla Germania, fino agli Stati Uniti, queste giovani imprese presentano un’interessante gamma di soluzioni digitali nei quattro cluster Applied FinTech, Connected Mobility, HealthTech e Photonics 4.0.” I fondatori presenteranno le loro società nel corso del CODE_n new.New Festival, presso il Centro per l’Arte e la Tecnologia dei Media di Karlsruhe (ZKM), Germania, dal 20 al 22 Settembre 2016. La startup biomedica italiana egoHEALTH è arrivata in finale. La giuria proclamerà il vincitore alla cerimonia di premiazione che avrà luogo nella serata del 21 Settembre. Vale la pena partecipare: è iniziata la pre-vendita dei biglietti per i visitatori del festival.

La lista dei finalisti include 32 startup dalla Germania e cinque startup dal Regno Unito, compresa un’azienda proveniente dall’Università di Oxford. Sono in lizza tre società dagli Stati Uniti e tre dall’Austria. Due startup arrivano dalla Svizzera e due dalla Spagna, mentre Danimarca, Olanda, Israele, Italia e Turchia saranno rappresentate ciascuna da una startup. “C’è un’ingente richiesta di tecnologie digitali intelligenti e si stanno aprendo eccellenti opportunità nei settori principali. Le startup devono intercettare la crescita prevista, al fine di incrementare il business in maniera sostenibile. Il new.New Festival offre loro una piattaforma che può trasformarsi rapidamente in un acceleratore”, dichiara Frank Riemensperger, Country Managing Director di Accenture Germany, uno dei partner di CODE_n di quest’anno. Il modello di sponsorship avvicina ancora di più società affermate e startup in questa edizione: GFT sponsorizza il cluster Applied Fintech, Hewlett Packard Enterprise supporta quello della Connected Mobility, e TRUMPF Photonics 4.0.

La panoramica sulle startup finaliste rivela modelli di business entusiasmanti
Nel cluster Applied FinTech, le startup si focalizzano principalmente su pagamenti peer-to-peer, soluzioni non bancarie e blockchain. “La trasformazione è la nuova normalità– anche nel mondo della finanza. La maggioranza della persone ha un atteggiamento di chiusura verso le nuove tecnologie finanziarie, ma è necessaria una mentalità più aperta. Al new.New Festival, le persone possono comprendere come funzionano queste tecnologie. Insieme alle startup, stiamo rendendo concreto il concetto di digital banking e guidando lo sviluppo digitale nel settore finanziario”, afferma Dietz. Si sono accesi i riflettori anche sulle pratiche di gestione del credito e sulle banche d’investimento. La varietà dell’offerta è davvero ampia e va da soluzioni analitiche specializzate per le banche fino all’assistente intelligente per la contabilità. Inoltre, una soluzione per la gestione del cambio valuta automatizza le transazioni internazionali e i relativi pagamenti, minimizzando contemporaneamente i rischi associati alle valute straniere. I visitatori del new.New Festival possono provare le tecnologie presso gli stand e conoscere personalmente gli esperti finanziari.

La realtà aumentata caratterizza fortemente il cluster Connected Mobility – da soluzioni GPS indoor al controllo dei dispositivi digitali tramite gesti, i riflettori saranno puntati su alcune tecnologie davvero impressionanti. Inoltre, saranno presentate le applicazioni Big Data, progettate per aiutare gli utenti a selezionare fornitori o luoghi in modo più accurato. Giocheranno un ruolo importante anche i concept di sicurezza stradale basati su moderni sistemi di sensori e analisi del movimento oculare. Molte startup si stanno posizionando come abilitatori, focalizzandosi sull’analisi dei dati per rendere la vita digitale più utile possibile garantendo comunque la privacy. Sia che si tratti di controllo dei dispositivi tramite riconoscimento gestuale, di sistemi di rilevamento anticipato per una maggiore sicurezza stradale, o di realtà aumentata per la navigazione indoor – tutte queste idee stanno già diventando realtà. I finalisti comprendono anche undici startup tedesche – il che sottolinea il potenziale disponibile nel più ampio contesto economico europeo.

Le soluzioni digitali per il controllo del diabete rappresentano la tendenza più importante nel cluster HealthTech – dai predittori della necessità di insulina fino al monitoraggio in tempo reale del glucosio. In più, le applicazioni progettate per promuovere la salute mentale e fisica sono all’ordine del giorno, così come l’utilizzo di sensori 3D per terapie fisiche. Un’altra tematica coperta dalle startup finaliste è l’analisi relazionale delle funzioni del corpo. Un esempio: una soluzione per pazienti dotati di pacemaker che invia segnali ad un cellulare e consente di sapere se i parametri sono in linea o se è consigliabile recarsi dal medico per una visita. È presente un battiscopa intelligente che riesce a riconoscere tutte le attività che si stanno svolgendo in una stanza e allertare i medici se, per esempio, un paziente anziano cade. Molte idee nel cluster HealthTech promuovono la sicurezza – anche in aree tradizionali: i prodotti dell’industria farmaceutica possono essere etichettati in modo chiaro e univoco utilizzando le ultime tecnologie di meccanica quantistica. Al new.New Festival saranno presentati anche un sistema di diagnosi precoce per malattie mortali e un test di screening per i marcatori di sostanze stupefacenti.

I sensori laser possono rilevare il suono? Questa è una realtà nella categoria Photonics 4.0. “Un certo numero di startup specifiche basa le proprie innovazioni sull’Internet of Things applicato al settore manifatturiero. La realtà aumentata o le tecnologie sensoristiche costituiscono il cuore di molte idee di business che saranno presentate nel cluster dedicato alla fotonica. “Sono davvero impressionato dalla tipologia di idee intelligenti e di soluzioni creative sviluppate dai finalisti”, commenta Dr. Peter Leibinger, Vice-Presidente del Managing Board in TRUMPF GmbH + Co KG. I visitatori del festival avranno anche l’opportunità di vedere un robot intelligente in grado di suddividere i rifiuti, programmato in base ad algoritmi in tempo reale. E non è finita – da una nuova chiave ad alta sicurezza a una soluzione opto-elettronica, tutte le idee sono il prodotto di una estesa ricerca. Emergono in particolare le applicazioni basate su stampa 3D, laser e tecnologie basate su sensori per la produzione ottimizzata o la produzione energetica sostenibile.

“Promuoviamo l’innovazione – siamo proprio in prima linea, dove lo stupore si trasforma in conoscenza e le idee diventano startup. Siamo entusiasti delle relazioni dirette e dello scambio con i finalisti al concorso per le startup”, afferma Dr. Frank Schlie-Roosen, Direttore del Dipartimento per la Fotonica e le Tecnologie Ottiche presso il Ministero Federale Tedesco per l’Istruzione e la Ricerca. Chiunque sia interessato a scoprire di più su realtà aumentata, stampa 3D, robotica o tecnologie laser dovrebbe attivarsi subito e acquistare un biglietto per il new.New Festival.

SHARE THIS