Kapsch TrafficCom, tre nuovi progetti di ZTL in Italia

Kapsch TrafficCom si è aggiudicata tre nuove gare per la gestione delle ztl  di  Como, Ravello Siracusa. L’Italia è pioniera nella gestione delle zone a traffico limitato nei centri città. Sono state introdotte per la prima volta negli anni 70 e il primo sistema automatico è stato creato da Kapsch TrafficCom negli anni 90. Attualmente nel nostro paese ce ne sono più di 100 con divieto assoluto di transito e altre 170 con accessi regolamentati. In questi anni Kapsch TrafficCom si è confermata tra i leader del settore installando oltre 569 varchi in oltre 52 città italiane e questi tre nuovi progetti, che saranno conclusi entro primavera, contribuiranno a rafforzare ancora di più il dominio in questo settore.

Il sistema automatico di controllo degli accessi alla ztl della città di Como è composto attualmente da 6 varchi ZTL e un varco su corsia preferenziale. Entro il prossimo aprile, il sistema verrà completamente rinnovato da Kapsch TrafficCom. I varchi diventeranno 14 e avranno lo scopo di modernizzare e potenziare il sistema esistente, installato originariamente nel 2001, e, allo stesso tempo, renderlo facilmente modificabile per un’estensione futura.

L’altro importante progetto attualmente in corso di realizzazione in Italia è quello di Ravello, la famosa città della musica nella bellissima costiera Amalfitana. Il progetto comprende l’installazione di 4 varchi, in prossimità del centro storico, e diventerà operativa entro la fine di aprile, quando sarà terminata la fase di test del sistema. L’intento del comune di Ravello è quello di avere un maggiore controllo sul traffico locale, con un’attenzione speciale al traffico con ncc generato dai turisti di alto livello che frequentano la costiera.

L’ultima realizzazione su cui sta lavorando Kapsch TrafficCom è la modifica del sistema automatico di controllo degli accessi alla ztl dell’Isola di Ortigia, parte più antica del centro storico di Siracusa. Il progetto in fase di realizzazione prevede l’arretramento dei tre varchi esistenti, ampliando così l’estensione dell’area soggetta a limitazioni al traffico privato, con la contestuale sostituzione delle tecnologie sia di centro- suite software di gestione - che di campo - telecamere di ultima generazione – portando così il sistema della Città di Siracusa ad avere soluzioni  all’avanguardia. Il valore complessivo del progetto è di 115.000 euro. La scelta è nata dalla necessità di avere una configurazione di sistema più efficace per regolare il traffico e per salvaguardare il patrimonio del centro storico, sempre più meta di turisti.

Tre aree geografiche differenti, ma la stessa necessità: proteggere un centro storico caratteristico e unico nel suo genere dove un traffico intenso potrebbe diventare un problema” – afferma Andreas Hummer, Direttore Generale di KTC Italia – Una gestione intelligente del flusso dei veicoli è la soluzione per unire le richieste dei comuni e dei cittadini, dando la priorità alla conservazione del patrimonio territoriale”.

Kapsch TrafficCom è stata la prima società in Italia ad aver ideato, progettato e realizzato un sistema automatico per il controllo degli accessi alle Zone a Traffico Limitato, installato a Bologna nel 1994, sistema precursore di tutti i sistemi automatici oggi attivi nel nostro Paese. Da allora Kapsch ha installato sistemi automatici di controllo degli accessi alle ztl italiane in importanti città tra cui Roma, Napoli, Torino, Ravenna, Salerno, Piacenza, Bergamo, e Bardonecchia. Inoltre, lo stesso sistema è stato adottato anche a livello internazionale come proposta per le soluzioni urbane del gruppo Kapsch.

Kapsch TrafficCom è un produttore di sistemi intelligenti per la gestione del traffico (ITS, Intelligent Transportation System) applicati ai pedaggi stradali, la gestione degli accessi urbani e dei parcheggi, la sicurezza del traffico, le operazioni dei veicoli commerciali, la registrazione elettronica dei veicoli, la gestione del traffico e i cosiddetti “sistemi cooperativi” che permettono la comunicazione tra i veicoli (Vehicle2Vehicle) o con l’infrastruttura (Vehicle2Infrastructure). Con il proprio portafoglio di soluzioni end-to-end, Kapsch TrafficCom copre l’intera catena di valore per i propri clienti, dalla fornitura di prodotti e sistemi fino all’integrazione e alla gestione delle operazioni, proponendosi così come unico fornitore di riferimento. Le soluzioni di Kapsch TrafficCom aiutano a reperire fondi per i progetti infrastrutturali, aumentare la sicurezza, ottimizzare i flussi e ridurre l’inquinamento provocato dal traffico. Kapsch TrafficCom sviluppa, produce e gestisce principalmente sistemi di pedaggio elettronico (ETC, Electronic Toll Collection), in particolare sistemi di pedaggio autostradale e urbano per l'esazione elettronica non canalizzata (MLFF, Multi-Lane Free-Flow). Con clienti in 44 Paesi nei cinque continenti, Kapsch TrafficCom si posiziona fra i principali leader mondiali nei sistemi ITS. Parte di Kapsch group, il gruppo tecnologico dell’omonima famiglia fondato nel 1892, Kapsch TrafficCom ha sede a Vienna, Austria, e ha filiali e uffici di rappresentanza in 33 Paesi tra cui l’Italia. Ha oltre 3.500 dipendenti, è quotata sulla Borsa di Vienna (KTCG) dal 2007 e nell’anno fiscale 2014/2015 ha generato un fatturato di oltre 456,4 milioni di euro. Per ulteriori informazioni: www.kapsch.net e www.kapschtraffic.com.

SHARE THIS