Leevia, la storia di una StartUp tutta Italiana

Leevia nasce nel 2013 all’interno del contesto formativo di InnovAction Lab, aggiudicandosi il primo posto come migliore idea imprenditoriale. Ebbene, Leevia oggi si è ulteriormente sviluppata e ha amplificato l’offerta nell’ambito del social media marketing e delle campagne fotografiche online, con la progettazione di tre nuovi prodotti : il photo contest, il social activism e il social awareness.

Sono tre prodotti concepiti proprio sulle esigenze differenti di un’azienda, di un’organizzazione no profit o di una media agency, per far decollare una campagna di social media marketing, grazie alla forza dirompente delle fotografie.

Leevia è una piattaforma online che amplifica la diffusione delle campagne di social media marketing grazie al potere delle foto. Nasce nel 2013 all’interno del contesto formativo di InnovAction Lab, aggiudicandosi il primo posto come migliore idea imprenditoriale, e si sviluppa per diventare oggi una suite di prodotti, utili per la promozione di eventi, di iniziative sociali, di contest fotografici e di campagne di social media marketing in generale, sfruttando la potenza eloquente dell’immagine e dell’hashtag. Ce ne parlano i tre fondatori.

Sono tre, sono giovani e si chiamano Francesco Mancino CEO e CO-FOUNDER, laureato in finanza e responsabile dello sviluppo del business di Leevia; Diego Durante CTO e CO-FOUNDER, laureato in Ingegneria Informatica, problem solver e responsabile tecnico di Leevia; Piero Borgo CCO e CO-FOUNDER designer e responsabile dell’esperienza utente di Leevia e del layout della piattaforma.
Inizia Diego Durante: “Tutto comincia su un campo da rugby nell’aprile 2013, a Roma, durante l’InnovAction Lab, a seguito del quale abbiamo ricevuto il nostro primo investimento e abbiamo cominciato a viaggiare per alcune città, non solo italiane, fino ad arrivare a Trento. Qui, grazie alla raccolta di buoni investimenti da parte di fondi sia pubblici sia privati, siamo riusciti ad andare avanti con il nostro progetto.

Leevia nasceva all’epoca come una piattaforma per il sociale, che trovava nelle foto la forza dirompente per lanciare campagne online, grazie alle quali abbiamo avuto l’occasione di collaborare con importanti realtà come Telethon, BNL… ”.

Aggiunge Francesco Mancino: “Dopo qualche tempo, ci siamo resi conto, che il meccanismo non funzionava come ci eravamo immaginati. Stavamo capendo che Leevia era adatta anche per chiunque volesse promuovere un progetto, un’iniziativa, un evento o anche proprio una campagna di social media marketing, sfruttando il potere delle immagini e dei social network. Siamo arrivati così a riconsiderare Leevia come una suite di prodotti ognuno dei quali pensato proprio per le campagne di social media marketing, richieste da clienti e stakeholder differenti: il foto contest per le aziende che hanno bisogno di rafforzare l’engagement dei propri social network al fine di individuare potenziali clienti tra gli utenti più attivi; il social activism per incrementare i sostenitori di un’organizzazione no profit e aumentare il coinvolgimento e gli iscritti alla newsletter; il social media awareness per rafforzare la potenza virale di un progetto o di un evento sui social, coinvolgendo il proprio network e trovando opinion leader”.

“Di certo siamo una startup perché siamo in continuo cambiamento”, continua Piero Borgo: “non è solo l’idea che conta ma è soprattutto il team, perché ci deve essere un gruppo di persone molto affiatato che vada avanti compatto, nonostante tutti i cambiamenti. Oggi la nostra missione è fornire efficaci strumenti di digital marketing ad aziende, organizzazioni no-profit, media agency e blogger, permettendo loro di coinvolgere facilmente il proprio network!”

https://www.leevia.com

SHARE THIS