Fai da te e tutorial generation, DaWanda lancia il brand DIY with love

DaWanda, il più grande market place europeo di prodotti unici e fatti a mano, lancia oggi “DIY with love", il nuovo brand nato per offrire a creativi, esperti, appassionati o principianti un’esperienza fai da te ispirazionale e pratica: un unico portale in cui trovare sia le idee tutorial più originali e le tecniche più ricercate del momento che istruzioni base per riappropriarsi della tradizione manuale. Non solo. Oltre alle ispirazioni per creare, i materiali necessari per realizzare i progetti sono in vendita e acquistabili in totale sicurezza.

Il nuovo brand riflette la varietà e le potenzialità del fai da te: al momento del lancio, tra le 7 categorie proposte – cucire, lavorare a maglia, uncinetto, ricette, creare gioielli, bricolage, idee creative – oltre 600 i tutorial proposti sulla piattaforma italiana, con nuovi progetti aggiunti ogni giorno. In futuro, anche contenuti premium a pagamento.

L’ispirazione per i tutorial arriva da oltre 400 autori e creativi provenienti da tutta Europa che condividono con la community di DaWanda progetti originali da realizzare con materiali inusuali - come i tubi in rame o il cemento, modi nuovi per riciclare in modo creativo o forme innovative per interpretare tecniche tradizionali. Tra i progetti più amati del momento, ad esempio, il “Knitting XXL”: dita o ferri lunghi un metro e lana merinos per una tecnica che proviene dall’Australia e che permette di realizzare morbidissimi cuscini, copridivani o sciarpe. Un vero must per l’autunno inverno 2015.

Secondo Google, le ricerche relative all’”how to” (come fare qualcosa, dal costruire una casa sull’albero a come cucinare un pancake o stringere il nodo alla cravatta) condotte dagli utenti su Youtube crescono anno su anno del 70%*.

Il trend del fai da te è infatti cresciuto in maniera esponenziale in tutti i Paesi in cui DaWanda è presente. Il sito ha registrato nel mese di agosto 2015 un traffico record: più di 1,4 milioni di visualizzazioni per i suoi contenuti DIY. Anche il numero delle impression – aumentate del 200% rispetto all’anno scorso – sono una chiara dimostrazione di questo successo. Solo in Germania, dal 2009 ad oggi, il mercato relativo a tecniche tradizionali come il cucito, l’uncinetto o la lavorazione a maglia, è cresciuto del 35% generando un volume d’affari che si aggira intorno a 1,3 miliardi di euro **.

Anche l’Italia risponde con entusiasmo al fenomeno tutorial (fuori dalla cucina): dal successo di blogger e pioniere come Clio Make Up all’era dei factual televisivi e al diffondersi di corsi e workshop su tutto il territorio, si può ormai parlare di una vera e propria Tutorial Generation nazionale. È in linea con questa tendenza che DaWanda può contare su un team italiano attivo su più fronti: dallo scouting dei creativi per trasformarli in venditori, alla selezione dei prodotti e delle tendenze da scegliere per i propri regali e acquisti, fino alle proposte di tutorial per tradurre le ispirazioni provenienti dalla strada, dalle riviste o dalle passerelle nei propri progetti DIY.
Come sostiene Claudia Helming, CEO e founder di DaWanda, "Il fai da te non è più visto come una tendenza passeggera o una moda del momento, ma descrive uno stile di vita trasversale a tutte le generazioni. La passione per il DIY ha sempre inizio da un'idea: per questo motivo, nel nostro nuovo portale abbiamo voluto unire ispirazioni, tutorial fotografici e video a dettagliate descrizioni da seguire passo dopo passo, fino alla possibilità di acquistare materiali per riprodurre da sé lo stesso progetto”.

Il nuovo “DIY with love” è anche un luogo di condivisione che permette agli utenti di entrare in contatto con altri appassionati di handmade, commentare e votare i video e i progetti DIY. Oltre a poter filtrare i tutorial per categorie, occasioni (da Natale a San Valentino, passando per nascita, Battesimo e persino i viaggi), stagioni, destinatari e livelli di difficoltà, è possibile trovare una community DaWanda che interagisce ogni giorno su Facebook che conta oltre 1,2 milioni di fan a livello internazionale.

*Fonte: Google Data, Q1 2014–Q1 2015, U.S.
**Fonte: Initiative Handarbeit

SHARE THIS