Brocade e CERN openlab collaborano nell’evoluzione delle reti SDN

Brocade (NASDAQ: BRCD) ha stretto una partnership con CERN openlab per aiutare il più grande e rispettato centro di ricerca scientifica al mondo nello sviluppo di una strategia Software Defined Networking a lungo termine per il New IP. Brocade è stato nominato membro contributor ufficiale di networking di CERN openlab, in base anche al rapporto già esistente come fornitore di tecnologia del CERN.
Fondato nel 2001, CERN openlab rappresenta una partnership unica pubblica/privata tra il CERN e le più importanti aziende ICT di tutto il mondo. La sua missione è di accelerare lo sviluppo di soluzioni cutting-edge per essere utilizzate dalla comunità globale Large Hadron Collider (LHC).

Brocade collaborerà con CERN openlab su una nuova soluzione progettata per supportare l’organizzazione a rispondere alle sfide a lungo termine affrontate a livello di infrastruttura di rete. A seguito della natura della ricerca effettuata dal CERN, l’azienda genera volumi di dati estremamente vasti e di conseguenza ha necessità di una rete efficiente, scalabile e flessibile per gestire i picchi di traffico. Il progetto con Brocade ha l’obiettivo di creare una rete a prova di futuro su New IP e un framework di applicazioni SDN per ottimizzare il routing del traffico dati in entrata e in uscita. Brocade realizzerà anche interfacce utenti potenziate per le proprie soluzioni, garantendo ai collaboratori del CERN la capacità di vedere tabelle e visualizzazioni grafiche in tempo reale e informazioni storiche sul traffico.

La soluzione SDN aperta sarà basata su OpenFlow e utilizzerà Brocade® SDN Controller e l’applicazione Brocade Flow Optimizer per incrementare le performance di rete, migliorare in modo proattivo la pianificazione delle capacità ed eliminare le congestioni di rete. La soluzione utilizzerà anche i router Brocade MLXe e gli switch ICX®, abilitati a OpenFlow.

Alberto Di Meglio, a capo di CERN openlab, spiega “Essendo una delle macchine più complesse mai costruite, Large Hadron Collider richiede soluzioni ICT cutting-edge sia per controllare le proprie operazioni che per analizzare l’ampia quantità di dati prodotti dagli esperimenti. Questo significa che siamo spesso in prima linea per quanto riguarda la rete e la gestione dell’infrastruttura. Siamo lieti di collaborare con Brocade che ci aiuterà a sviluppare una rete moderna e agile per supportare la ricerca del CERN dei prossimi anni.”

Kelly Herrell, senior vice president e general manager, Software Networking di Brocade sottolinea “L’attività di ricerca svolta dal CERN è fondamentale per rispondere a numerose domande sul genere umano, relative all’origine dell’universo e l’IT gioca un ruolo importante nel consentire la realizzazione di questi esperimenti. L’impegno di CERN openlab rivolto alla tecnologia open source è un elemento chiave che l’ha reso uno dei pionieri IT negli ultimi 14 anni. Come membro fondatore di OpenDaylight Project, Brocade ha guidato la transizione del settore verso l’SDN aperto. Siamo orgogliosi di essere parte di CERN openlab e di collaborare con il CERN per fornire soluzioni SDN efficienti e scalabili, a loro necessarie per continuare la ricerca.”

SHARE THIS