StartupBus 2015, ideare, creare e lanciare una startup a 100 km orari

Dopo Asia, Americhe e Africa, si dà inizio all’edizione europea 2015 di StartupBus: 72h per ideare, creare e lanciare una startup a bordo di un bus a 100 km/h, 6 bus con 150 aspiranti imprenditori che da tutto il vecchio continente s’incontreranno nel cuore dell’Europa per confrontarsi e vincere la sfida del team più efficace.
Il bus italiano partirà da Bologna forte della partnership con Ford Italia, che sarà per la seconda volta partner del progetto nel quale dinamismo, obiettivi sfidanti e innovazione saranno alla base di ogni singola startup che viaggerà verso la finale di Colonia. I diversi team StartupBus partiranno non solo dall’Italia ma anche da Germania, Spagna, Inghilterra, Estonia e Belgio per creare un’idea diversa di Europa. Il percorso italiano comincerà il 29 Agosto a Bologna e terminerà il 3 Settembre, al Pirate Summit di Colonia, dove per 3 giorni i buspreneurs si dedicheranno al miglioramento del loro progetto e a fare networking in uno dei primari eventi di imprenditoria in Europa.

Le tappe seguiranno un percorso di crescita e di consapevolezza, che partirà con un duplice kick-off italiano: all’acceleratore Working Capital di Bologna e in seguito presso l’Innovation Hub Copernico di Milano.
Il viaggio proseguirà toccando le città di Zurigo, con tappa all’Impact Hub, e Aachen, al Ford Research Center, dove i partecipanti avranno l’opportunità di visitare uno centri di ricerca europei più all’avanguardia, accompagnati dal management di Ford. Tappa successiva sarà il Rockstart di Amsterdam con una sfida amichevole con il Bus tedesco e infine il Pirate Summit di Colonia. Per la prima volta, StartupBus si fermerà per tre giorni, dal 1° al 3 Settembre, all’entusiasmante Pirate Summit, anche definito il Burning Man Europeo delle Startup!

Dopo le prime due edizioni, il team di StartupBus Italia ha deciso di sviluppare una dimensione più internazionale.

“StartupBus 2015 è prima di tutto un evento europeo, è il nostro modo di costruire l’Unione Europea degli aspiranti imprenditori, an- dando oltre la burocrazia di Bruxelles” spiega Evandro Pollono, organizzatore 2015, “il nostro obiettivo è di mettere in risalto la natura senza confini della competizione; con il nostro aiuto, i 25 buspreneurs del team italiano vedranno come è affrontato il tema dell’inno- vazione all’estero e avranno l’opportunità di ampliare le occasioni di investimento e di business. Vogliamo portare l’eccellenza italiana a conquistare l’Europa!” Una volontà che si traduce nella scelta del percorso effettuato dal bus, che si concentra, quest’anno, nell’Europa continentale.

Grazie alla partnership di Ford Italia, e con la collaborazione del media partner Webnews, lo StartupBus apre ufficialmente il pro- cesso di candidatura, una selezione dalla quale verranno scelti solo i 25 più meritevoli e motivati buspreneurs Italiani (l’apposito modulo a questo link).

Ford Italia per l’occasione ha creato #thinkinprogress, il contenitore concettuale declinato attraverso questo hashtag che ac- compagnerà le fasi di ideazione e sviluppo delle idee sul bus, raccontando tappa per tappa il pensiero in movimento degli stur- tupper verso l’innovazione.

Novità di quest’anno anche le scholarship da parte di SellaLab, partner di StartupBus 2015, destinate ai 5 migliori programma- tori italiani desiderosi di partecipare a questa esperienza che ha cambiato la vita a molti.

Per la terza edizione, lo StartupBus Italiano è guidato dall’entusiasmo e l’esperienza di Evandro Pollono, e del suo team compo- sto da Eugenia Brini, Tommaso Lenzi e Sharon Zarfati.

Il motto del team, scelto per l’edizione 2015, racconta in pieno lo spirito che guiderà i buspreneur a lanciarsi in nuove sfide: “Follia e Concretezza: la follia di credere nel proprio Sogno, la concretezza nel realizzarlo”.

SHARE THIS