S@lute, Il Forum della Sanità Digitale di Roma

Per la sanità, il digitale può rappresentare una vera rivoluzione: a Roma, dal 10 al 12 Settembre, S@lute il Forum della Sanità Digitale racconta questa transizione.

Per farlo punta su tre giorni di dibattiti intensi, confronto multidisciplinare e lavoro condiviso che vedrà coinvolti 120 discussant, tra i principali esperti del settore in Italia.
L’evento, che si svolgerà a Roma, nasce da un’idea di Aris e Netics, due associazioni attive nel settore della ricerca, attente indagatrici dei fenomeni sociali che attraversano la società e la nostra vita quotidiana. Aris da dieci anni promuove l’Osservatorio Media Permanente Nimby Forum (dedicato al fenomen o Not in My Back Yard) e il Festival dell’Energia.

Il Forum della Sanità Digitale, che ha il patrocinio del Ministero della Salute, si apre giovedi 10 settembre con il convegno inaugurale, dal sostenuto parterre istituzionale, e con tre diversi forum che definiscono il quadro complessivo dei contenuti che saranno sviluppati nei giorni successivi. Innanzitutto, tracciando una panoramica degli scenari tecnologici che abbiamo davanti: quali sono i filoni su cui si interviene? Quali sono le opportunità che rappresentano? E interrogandosi su come è possibile governare l’innovazione, facendo sì che il sistema sanitario possa davvero esserne permeato.

Nella giornata successiva, l’11 settembre, il confronto entrerà nel vivo. Dibattiti e momenti divulgativi mostreranno nel concreto che cos’è la sanità digitale e come cambia il nostro quotidiano, il nostro rapporto con la cura.

La digitalizzazione del SSN inciderà radicalmente sul modello assistenziale e porterà a un ridisegno complessivo dei luoghi e dei processi di cura. Il cittadino godrà di diritti e doveri nuovi: in questa fase di transizione verso un nuovo modello, sarà di fondamentale importanza lavorare ad un progressivo empowerment del paziente. Ma anche il rapporto con il farmaco, con la farmacia e i farmacisti è destinato a cambiare. Non a caso, i tavoli di lavoro della seconda giornata di S@lute saranno dedicati proprio farmaco, ai nuovi modelli assistenziali e al nuovo ruolo del paziente.

La manifestazione si conclude sabato 12 settembre, con una mattinata interamente dedicata alle start up italiane. Con la pitch competition “All you can IT”, S@lute intende promuovere concretamente il connubio tra innovazione e imprenditoria in ambito sanitario. Una selezione di start up particolarmente innovative avrà la possibilità di presentare il proprio progetto ad una platea composta da investitori ed esperti di sanità digitale.

Un momento importante di conforto sui driver trainanti nel settore, su ostacoli e resistenze del sistema e sui modelli di finanziamento, per la crescita di un settore che rappresenta una duplice opportunità. Da un lato un’occasione di sviluppo economico, dall’altro un’occasione di sviluppo sociale e benessere sanitario.

SHARE THIS