Commissionata a Kapsch l’espansione del sistema di telepedaggio in Bielorussia

Kapsch TrafficCom, azienda austriaca quotata alla Borsa di Vienna nel segmento del mercato primario, è stata incaricata per l’ampliamento di BelToll, il sistema di telepedaggio bielorusso. Un ulteriore tratto di 323 km andrà ad integrare nei prossimi 10 mesi il sistema sviluppato e gestito da Kapsch TrafficCom.

Questa espansione è in linea con il progetto di sviluppo a lungo termine del governo Bielorusso dove Kapsch è presente sia come sviluppatore che come installatore della rete di telepedaggio.

L’estensione del sistema interesserà alcune strade recentemente migliorate o ricostruite in tutto il Paese, tra strade statali e autostrade. Al termine del progetto di espansione la lunghezza della rete di caselli supererà i 1.500 km, circa il doppio della rete che era stata inaugurata nell’estate del 2013.

“Il sistema di telepedaggio installato in Bielorussia è stato creato rispettando fin dall’inizio gli standard internazionali e utilizzando le tecnologie più innovative” - ha spiegato Michael Gschnitzer, Vice President of International Sales di Kapsch TrafficCom - “Considerando la posizione geografica della Bielorussia, un’efficiente rete di telepedaggio è fondamentale dal punto di vista tecnico e amministrativo, in quanto contribuisce allo sviluppo delle infrastrutture del Paese”.

Il sistema è basato su una comunicazione di corto raggio tra i veicoli e l’infrastruttura che permette una funzionale raccolta dati insieme ad una circolazione dei veicoli senza barriere, libera e scorrevole.
Quasi tutti i veicoli hanno il sistema Kapsch per il pagamento dei pedaggi, incluse le autovetture con un peso massimo di carico non superiore a 3,5 tonnellate, che sono registrate nei paesi dell'Unione economica eurasiatica.

Il sistema elettronico BelToll è in funzione dall’1 agosto 2013 ed è stato gradualmente ampliato da 815 a 1.512 km. Dalla sua apertura fino a luglio 2015 sono stati registrati dal sistema più di 220.000 veicoli controllati da oltre 90 stazioni automatizzate. Il progetto BelToll ha una durata contrattuale di 20 anni.

Kapsch TrafficCom è un produttore di sistemi intelligenti per la gestione del traffico (ITS, Intelligent Transportation System) applicati ai pedaggi stradali, la gestione degli accessi urbani e dei parcheggi, la sicurezza del traffico, le operazioni dei veicoli commerciali, la registrazione elettronica dei veicoli, la gestione del traffico e i cosiddetti “sistemi cooperativi” che permettono la comunicazione tra i veicoli (Vehicle2Vehicle) o con l’infrastruttura (Vehicle2Infrastructure).

Con il proprio portafoglio di soluzioni end-to-end, Kapsch TrafficCom copre l’intera catena di valore per i propri clienti, dalla fornitura di prodotti e sistemi fino all’integrazione e alla gestione delle operazioni, proponendosi così come unico fornitore di riferimento. Le soluzioni di Kapsch TrafficCom aiutano a reperire fondi per i progetti infrastrutturali, aumentare la sicurezza, ottimizzare i flussi e ridurre l’inquinamento provocato dal traffico. Kapsch TrafficCom sviluppa, produce e gestisce principalmente sistemi di pedaggio elettronico (ETC, Electronic Toll Collection), in particolare sistemi di pedaggio autostradale e urbano per l'esazione elettronica non canalizzata (MLFF, Multi-Lane Free-Flow).

Con clienti in 44 Paesi nei cinque continenti, Kapsch TrafficCom si posiziona fra i principali leader mondiali nei sistemi ITS. Parte di Kapsch group, il gruppo tecnologico dell’omonima famiglia fondato nel 1892, Kapsch TrafficCom ha sede a Vienna, Austria, e ha filiali e uffici di rappresentanza in 33 Paesi tra cui l’Italia. Ha oltre 3.500 dipendenti, è quotata sulla Borsa di Vienna (KTCG) dal 2007 e nell’anno fiscale 2014/2015 ha generato un fatturato di oltre 456,4 milioni di euro. Per ulteriori informazioni: www.kapsch.net e www.kapschtraffic.com.

SHARE THIS