Dalla Slovenia al Trentino, per aiutare gli studenti sul web

Due giovani professionisti con un’idea concreta in una città attenta alle innovazioni. Così nasce Open Prof, community di oltre 1.000 membri tra insegnanti, laureati ed appassionati di matematica e fisica, che collaborano per aiutare i ragazzi nello studio attraverso il web.

I due protagonisti sono il fisico sloveno Matej Posinkovic e il trentino Paolo Callegari, architetto e designer, l’idea nasce dall’esperienza di questi due ex studenti che hanno passato notti insonni a preparare esami, la città è la bellissima Trento, gemma incastonata ai piedi delle Dolomiti.

Chi ha studiato sa che il tempo per preparare un esame o un compito in classe non basta mai, e la domanda che uno studente finisce per porsi è sempre la stessa: “Ma come si fa quest’esercizio?”. Paolo e Matej hanno pensato che, sfruttando il web, fosse possibile riunire le persone in grado di rispondere in modo pratico, concreto e immediato a questa domanda.

Come funziona OpenProf? In due modi, principalmente:

1. Attraverso migliaia di esercizi svolti: I membri della community di OpenProf partecipano alla creazione di libri collettivi di matematica e fisica (per ora, ma è previsto un ampliamento ad altre materie). I libri sono fatti a misura di studente: nozioni teoriche semplici e tantissimi esercizi già svolti e commentati passo dopo passo dai membri della community. Lo studente non deve fare altro che cercare sul motore di ricerca interno l’argomento per poi trovare tra tutti gli esercizi quello che fa al caso suo, vedere come è stato sviluppato e capire come e perché si è giunti alla soluzione.

2. Attraverso le ripetizioni: i membri della community possono pubblicare gratuitamente annunci per dare ripetizioni, così se lo studente necessita di un aiuto più impegnativo, può cercare l’insegnante più vicino e fissare con lui un appuntamento.
La forza della community.

La forza di OpenProf è la community di oltre mille membri in Italia che collaborano per fornire contenuti sempre nuovi (il database di esercizi aumenta giorno dopo giorno) o per dare ripetizioni. Coinvolgere nel progetto così tante persone è una scelta importante e non è una scelta facile, perché significa ridistribuire i proventi tra tutti per ripagare tempo e professionalità impiegati. L'obiettivo di OpenProf è quello di fornire un servizio pratico e immediato agli studenti, e dare un contributo tangibile a chi sostiene il progetto. È una forma di crowd-sourcing.

Esercizi svolti e ripetizioni non sono le uniche frecce a disposizione di OpenProf. Paolo e Matej hanno infatti ideato un sistema semplice, rapido ed intuitivo per creare libri e liste di esercizi online personalizzati. Le abbiamo chiamate “playlist di studio” ed è un sistema pensato per i professori. Permette al docente di preparare in poco tempo un libro di esercizi sul sito di OpenProf, personalizzato in base alla preparazione della classe o in base ad una prova specifica (compito in classe, esame di Stato ecc.). L’operazione da compiere per creare un libro o una lista di esercizi non si dissocia molto da quella necessaria a comporre una playlist per un lettore mp3.

I primi esperimenti di OpenProf sono stati condotti in Slovenia nel 2010. Oggi il sito sloveno (si.openpof.com) è una realtà tangibile, apprezzata anche da professori che usano il sistema delle “playlist di studio” di OpenProf per preparare i ragazzi. In Italia il progetto è stato incubato dall’acceleratore di start-up “TechPeaks Trento” insieme ad altre 25 start-up, selezionate tra oltre 600 progetti candidati e, grazie al bando Seed Money 2013 co-finanziato da Provincia autonoma di Trento ed Europa ha ottenuto un premio di centomila euro con cui far partire il progetto in Italia. Oggi il sito italiano è completamente gratuito e i dati delle visite mensili sono incoraggianti. Il vero salto però ci sarà dall'anno scolastico 2015/2016, quando introdurremo le “Playlist di studio” nelle classi che aderiranno al progetto. Ovviamente una parte consistente dei contenuti di OpenProf resterà gratuita, per fornire un aiuto di base a tutti i ragazzi e le ragazze che ci faranno visita.

SHARE THIS