L’Italia è in finale con il progetto HeartWatch a Imagine Cup 2015

Microsoft ha annunciato i 33 team che dal 29 al 31 luglio voleranno a Seattle per partecipare alle finali mondiali di Imagine Cup 2015, la competition tecnologica dedicata agli studenti che è giunta quest’anno alla sua 13° edizione. I progetti finalisti per le categorie Innovation, Games, e World Citizenship hanno avuto la meglio su oltre 150 squadre provenienti da tutto il mondo e, a Seattle, oltre a concorrere per un montepremi di 1 milione di Dollari, i team in gara avranno la possibilità di stringere relazioni con i propri coetanei, di farsi conoscere dai giudici e di acquisire competenze tecniche utili per il proprio futuro lavorativo.

Tra i giovani talenti che si sono distinti alle semifinali globali sono emersi anche dei brillanti studenti italiani del Politecnico di Milano: Guido Magrin, 22 anni, di Monza; Luca Bruno, 24 anni, di Mestre (VE); Luca Montanari, 22 anni, di Lecco; e Matteo Pilotto, 22 anni, di Monza. In particolare, il team #idontgiveanapp ha presentato un progetto interessante per la categoria World Citizenship che premia idee intelligenti in grado di rispondere a problematiche di natura sociale: l’app HeartWatch. L’applicazione realizzata con la consulenza dei medici dell’Ospedale San Raffaele, è un servizio in grado di rilevare aritmie cardiache tramite l'analisi del battito e di segnalare eventuali anomalie impreviste, analizzando i dati generati dall’interazione tra due device, come per esempio uno smartphone e uno dispositivo indossabile. HeartWatch è anche in grado di geolocalizzare il paziente, consentendo di inviare soccorsi in un luogo preciso e di notificare il problema a una lista di amici e conoscenti via SMS. Inoltre, al di là degli stati d’emergenza, l’app può essere utilizzata come un normale cardiofrequenzimetro per monitorare il battito cardiaco durante sessioni di allenamento o riabilitazione o per rilevazioni di lunga durata d’ausilio alle valutazioni del cardiologo.

Durante la finale globale a fine luglio, il team italiano sfiderà gli altri progetti internazionali per aggiudicarsi la possibilità di vincere $ 50.000 e di partecipare a un boot camp pensato per aiutare i giovani a trasformare le idee in progetti concreti. I team vincitori delle tre categorie – Innovation, Games, e World Citizenship – potranno avvalersi del supporto dei professionisti Microsoft e di esperti del settore, oltre che dei rappresentanti di Microsoft Venture, Microsoft Youthspark e PAX. Alla Cerimonia di Premiazione delle Finali Mondiali, che si terrà il 31 luglio, i primi tre team classificati si sfideranno infine di fronte alla giuria per aggiudicarsi il premio finale ed essere incoronati come vincitori dell’edizione in corso.

SHARE THIS