Smau ed R2B, a Bologna due giorni di incontri tra Ricerca e Impresa

A poche settimane dall’apertura di Expo2015 Smau e R2B - Research to Business il Salone Internazionale della Ricerca industriale e dell'innovazione organizzato da ASTER - Regione Emilia-Romagna - tornano in contemporanea il 4 e 5 giugno ai padiglioni 33 - 34 di Bologna Fiere per riunire il mondo della ricerca industriale con quello delle imprese e degli investitori internazionali in una due giorni fitti di eventi e appuntamenti.

Smau e R2B, il salone che da dieci anni presenta l'eccellenza della ricerca, le ultime tecnologie, le startup innovative e i centri nazionali e internazionali che promuovono lo sviluppo del sistema produttivo insieme ospiteranno oltre 50 startup e 50 laboratori e centri di ricerca dell’Emilia-Romagna e non solo, le innovazioni tecnologiche di alcuni fra i principali protagonisti dell’industria digitale presenti con i propri partner del territorio, oltre 70 workshop, convegni e iniziative di networking e 4 premi.

L’edizione alle porte ospiterà per il primo anno gli Stati Generali dell’innovazione dell’Emilia-Romagna, iniziativa volta a fare il punto sulle politiche a supporto dell’innovazione, la strategia di specializzazione intelligente e la nuova programmazione europea. Un punto di vista concreto e orientato al risultato, a beneficio delle PMI, per facilitare la convergenza tra obiettivi europei, indirizzo regionale e fabbisogni di sviluppo delle PMI. Tali tematiche saranno al centro dell’evento di apertura di Smau Bologna, in programma nella mattinata di giovedì 4 giugno e dell’Arena Regione Emilia-Romagna che vedrà susseguirsi un calendario di workshop da 50 minuti su diverse tematiche tra cui programmi di finanziamento della Comunità Europea, i nuovi bandi a supporto della ricerca e dell’innovazione, della finanza, fabbrica intelligente, ICT Labs, agrifood, cambiamenti climatici e crowdfunding e molto altro.

A precedere l’apertura degli Stati Generali dell’Innovazione il Convegno inaugurale di R2B – Research to Business dal titolo “Europa per la crescita: sinergia delle risorse per la Ricerca e l'Innovazione, in programma giovedì 4 giugno alle ore 10.00”.


All’interno del Padiglione 33 un’area espositiva ospiterà una selezione di startup, acceleratori e incubatori, parchi scientifici, centri per il trasferimento tecnologico. Accanto a questi attori, saranno inoltre presenti importanti aziende del settore digitale. Startup, centri di ricerca e imprese saranno protagoniste di numerosi eventi di networking con le imprese in visita. Sono infatti in programma diversi momenti di speed pitching in cui le realtà presenti racconteranno i propri prodotti e servizi in 90 secondi al pubblico in sala. Inoltre, anche quest’anno si terrà Innovat&Match, organizzato da ASTER-SIMPLER e promosso dall'Enterprise Europe Network l’iniziativa che prevede due giorni di incontri one-to-one gratuiti, per trovare partner internazionali e concludere accordi di ricerca, commerciali e tecnologici.


Le startup presenti concorreranno, inoltre, al Premio Lamarck, il riconoscimento realizzato con il Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria e dedicato alle idee di impresa più innovative e pronte per il mercato. Il Premio Lamarck sarà soltanto uno dei quattro premi in programma, infatti, nell’arco dei due giorni si potrà assistere anche alla consegna del Premio Innovazione Digitale ai progetti di utilizzo delle tecnologie digitali da parte delle imprese del territorio, al Premio Smart Communities dedicato alle migliori pratiche in ambito smart communities e al Premio eGovernment: i Campioni del Riuso un riconoscimento dedicato alle più innovative soluzioni adottate dagli enti locali destinate al riuso.

Nell’arco dei due giorni il programma degli appuntamenti prosegue sempre mercoledì alle ore 14.00 con la Prima Tappa del Road Show Regionale del Cluster Fabbrica Intelligente e l’Assemblea Pubblica del Cluster Smart CommunitiesTech

Gli incontri promuoveranno i Cluster come soggetti collettivi in rappresentanza della comunità italiana dell’innovazione manifatturiero nei vari settori La collaborazione tra soggetti pubblici e privati sulla ricerca è lo strumento che può permettere di superare le criticità nazionali, tale strategia necessità però di precisi modelli organizzativi di cui i Cluster rappresentano un esempio ma non l’unico. Per questo motivo il loro modello di Governance sarà messo a confronto con quanto l’Europa, attraverso l’EIT (European Institute of Innovation &Technology) ha messo in campo con le KIC, le Comunità dell’Innovazione e della conoscenza su temi climatici strategici per il futuro (mercoledì ore 15.30 Sala 2 Pad. 34). Giovedì 5 alle ore 10.00 il calendario prosegue con il World Food Research & Innovation Forum, una nuova tappa di presentazione del progetto strategico per la partecipazione della Regione Emilia-Romagna ad Expo Milano 2015 il 22 e 23 settembre prossimi.

Il programma di eventi continua poi con la Digital Champions Academy, arena che nell’arco dei due giorni ospiterà un articolato programma di workshop realizzati congiuntamente alla comunità dei Digital Champions, guidati da Riccardo Luna, Digital Champion per l’Italia, con l’obiettivo di facilitare e agevolare l’adozione del digitale presso imprese e pubbliche amministrazioni. Al termine dei percorsi formativi i visitatori potranno richiedere un attestato di partecipazione firmato dai Digital Champions e da Smau.

Il tema della Fabbrica Intelligente sarà affrontato anche all’interno dell’Arena Fabbrica 4.0 realizzata in collaborazione con Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici. L’arena nei due giorni ospiterà un programma di workshop gratuiti, uno speed pitching in cui aziende digital e startup che realizzano prodotti e soluzioni dedicate al settore si presenteranno in 90 secondi al pubblico in sala e momenti di networking volti a facilitare la relazione tra i sistemi manifatturieri e gli attori protagonisti in ambito servizi innovativi. In programma anche Mak-Er, l’area dedicata alla Manifattura Digitale in Emilia – Romagna in cui saranno presenti makers e artigiani digitali provenienti da tutto il territorio. Al centro del dibattito temi come la stampa 3d e la prototipazione rapida, il movimento dei makers e i fablab, internet degli oggetti, realtà aumentata e molto altro.

Nel programma dei workshop non mancheranno i laboratori dell’Arena Smart Communities in cui saranno raccontati alcuni casi di progetti di sviluppo del territorio in chiave smart communities raccontati dai giornalisti di scienza di Radio24.

Parte da Bologna la partnership con AgID- Agenzia per l’Italia Digitale – AgID Digital Ecosystem - che prevede la promozione e la realizzazione di attività di formazione e informazione sui progetti inerenti l’Agenda Digitale Italiana. In particolare a Smau Bologna si terranno due workshop dedicati a due progetti in corso, il primo dedicato al Sistema Pubblico per la gestione dell'Identità Digitale - SPID e il secondo dedicato alle Competenze digitali ICT, dalle linee guida AgID alla normazione UNI.

Per rendere più efficace la visita in fiera di imprenditori e manager sarà presente R2B - Smau Discovery, realizzato in collaborazione con i centri per l’innovazione del territorio sarà un vero e proprio personal shopper di innovazione che, dopo aver analizzato esigenze di innovazione dei visitatori è in grado di elaborare un’agenda di incontri personalizzati durante la manifestazione. Presso Smau Discovery sarà inoltre possibile richiedere informazioni sui bandi e finanziamenti aperti a disposizione di imprese e startup, grazie alla presenza di personale qualificato di Warrant Group, realtà specializzata nel supportare le imprese in tutte le fasi di sviluppo del business: dalla delocalizzazione e internazionalizzazione al trasferimento tecnologico, dalla finanza agevolata e molto altro. Proprio sul tema dei finanziamenti alle imprese, Warrant Group terrà un workshop dedicato.

SHARE THIS