Laboratorio creativo Geppetto vince l’Intel iot roadshow hackathon

SHARE
È stato presentato il prototipo vincitore dell’Intel IoT Roadshow Hackathon, un’applicazione che aiuta i cittadini a fare la raccolta differenziata ideata da Laboratorio Creativo Geppetto, start up incubata presso l’incubatore certificato del Parco Scientifico Tecnologico ComoNExT di Lomazzo.

L’Intel IoT Roadshow Hackathon è un evento promosso da Intel insieme a FabLab Milano, Fondazione Mike Bongiorno e BeMyAppw che si è svolto il 14 e 15 marzo scorsi al FabLab Milano e che fa parte del tour europeo dedicato all’Internet delle Cose (IoT). Una maratona di 48 ore durante la quale i partecipanti, utilizzando una scheda Edison, hanno dovuto trasformare oggetti di ogni tipo in qualcosa di diverso e non ancora presente sul mercato.

Tra le centinaia di developer e artigiani digitali che hanno preso parte alla sfida, la giuria - composta dai rappresentanti di Intel, Microsoft e Lenovo - ha selezionato l’applicazione proposta da Laboratorio Creativo Geppetto.

Daniele Ciminieri di Laboratorio Creativo Geppetto commenta così il progetto presentato all’Hackathon Intel: “Dopo una mattinata di confronto e grazie agli scarti del pranzo ci è venuta l’idea. Vivendo qualcuno a Como e altri a Milano, abbiamo ragionato sulle differenze della raccolta differenziata e abbiamo concepito un sistema per non pensare in quale secchio dover buttare il tutto. Così è nato “Trashly”, il cui prototipo è un collettore automatico per la raccolta differenziata. Tramite una webcam si fotografa il rifiuto, che viene riconosciuto e categorizzato grazie all’uso delle API di CloudSight per una fase di image recognition e a quelle di TextRazor per la raccolta di maggiori informazioni. A questo punto viene aperto il bidone corretto in cui poter gettare il rifiuto”.

Il Laboratorio Creativo Geppetto si propone di rinnovare l'Artigianato italiano attraverso la connessione tra tecnologia e prodotti legati al monto dell'Internet of Things e la bellezza ed unicità della lavorazione artigianale Made in Italy. Il laboratorio di progettazione di prodotti IoT di design dell'arredo è impegnato nell'ideazione di soluzioni tecnologiche da applicare alle opere artigiane, focalizzate nel realizzare nuove modalità di interazione tra la persona ed il prodotto.

Lavora su produzioni in piccola serie per mantenere alta la qualità e rispettare le necessità della lavorazione manuale. Allo stesso tempo sviluppa soluzioni software ed hardware da integrare nei propri prodotti ma spendibili per soluzioni diverse, sia per conto terzi, sia per la realizzazione di installazioni interattive a fini commerciali o il supporto e la consulenza nella realizzazione di opere di arte contemporanea.
SHARE

0 commenti: