Edenred insieme al Protocollo di Milano per ridurre lo spreco alimentare

Edenred, leader mondiale nella gestione di fondi finalizzati per le imprese, aderisce al “Protocollo di Milano sull’Alimentazione e la Nutrizione” e contribuirà, nel corso dei prossimi mesi, alla stesura della “Carta di Milano”, documento guida sulle proposte italiane relative ai temi dell’EXPO, da presentare al termine dell’Esposizione Universale al Segretario Generale dell’ONU Ban Ki-Moon.

Sulla scia del tema “Nutrire il pianeta, Energia per la vita” di Expo Milano 2015, il Protocollo di Milano ha fissato una serie di obiettivi con lo scopo di ridurre del 50% l’attuale spreco alimentare entro il 2020, promuovere forme più sostenibili ed efficienti di agricoltura e produzione alimentare e, infine, ridurre drasticamente sia la denutrizione che l’obesità.

Oggi, infatti, per ogni persona denutrita, ve ne sono due in sovrappeso o obese; se da una parte il fenomeno dell’obesità ha subito una crescita doppia rispetto a trent’anni fa arrivando a coinvolgere oltre il 30% della popolazione mondiale e a provocare 3,4 milioni di morti, dall’altra ci sono ancora 36 milioni di persone che ogni anno muoiono a causa della mancanza di cibo (Fonte: Protocollo di Milano).

“Dopo il lancio del programma FOOD, Edenred si ripropone come fedele sostenitore di programmi volti a favorire una nutrizione sana e uno stile di vita salutare – dichiara Sabrina Citterio, Responsabile Corporate Social Responsibility di Edenred Italia – e contribuirà con impegno alla definizione della Carta di Milano, che per la prima volta nella storia delle esposizione universali definisce impegni di responsabilità concreti e misurabili che coinvolgeranno cittadini, aziende, organizzazioni, associazioni, istituzioni e governi”

In questo contesto, si collocano il programma FOOD (Fighting Obesity through Offer and Demand) e la realizzazione tutta italiana del progetto “Pausa Mediterranea”, finalizzati alla promozione della cultura della sana e corretta alimentazione in paura pranzo secondo i principi della Dieta Mediterranea, attraverso l’elaborazione di consigli periodici da parte di nutrizionisti esperti, l’utilizzo di strumenti interattivi a disposizione dei beneficiari delle soluzioni di Edenred e il monitoraggio delle abitudini alimentari in pausa pranzo.

Dal 2014 Edenred ha avviato importanti collaborazioni con Banco Alimentare e Cena dell’Amicizia Onlus per il recupero delle eccedenze alimentari in pausa pranzo. Nel 2015 Edenred aderisce inoltre alla compagna di lotta agli sprechi “Un anno contro lo spreco” promossa da Last Minute Market e divenuta eccellenza europea nel recupero degli sprechi alimentari.

SHARE THIS