Commvault ottimizza il passaggio al cloud

Commvault, azienda leader nella protezione dei dati aziendali, annuncia oggi diverse novità di prodotto volte a facilitare l’adozione di soluzioni cloud. Le nuove soluzioni consentono di trasformare i dati che risiedono nei cloud pubblici e ibridi in potenti risorse strategiche di informazione. Con la presentazione di Commvault Cloud Disaster Recovery, Commvault Cloud Development and Test, Commvault Cloud Gateway e Commvault Cloud Replication, l’azienda propone soluzioni che consentono alle aziende di soddisfare molte delle loro esigenze in termini di gestione dei dati.

Al crescere della migrazione dei dati verso i cloud pubblici e ibridi, le aziende sono alla ricerca di opportunità per ridurre i costi, migliorare l’utilizzo e semplificare una gestione tradizionalmente complessa e a compartimenti stagni, in modo da rendere disponibili le reali potenzialità dei progetti nel cloud. Le ultime soluzioni di Commvault sono tutte pensate per accrescere il valore degli investimenti che le aziende hanno effettuato nel cloud, offrendo strumenti di automazione e orchestrazione strettamente integrati con le migliori piattaforme cloud di disaster recovery, migrazione, backup e archiviazione.

“Le imprese si stanno attivando per rendere produttivo l’uso del cloud e accelerare il time-to-value”, ha dichiarato Rodolfo Falcone, country manager di Commvault per l’Italia. “Le nostre soluzioni consentono ai clienti di ottenere in modo semplice un ritorno sull’investimento, grazie all’integrazione tra le infrastrutture on-premise e in-cloud, partendo dai dati ed espandendosi verso il controllo degli accessi e l’ottimizzazione dell’utilizzo. Queste nuove soluzioni per il cloud, assieme alla nostra leadership nel settore della protezione dati e della gestione delle informazioni, fa di Commvault un partner di fiducia per i clienti che stanno trasferendo i propri dati nel cloud”.

Commvault Cloud Disaster Recovery consente di effettuare recuperi su vasta scala nel cloud
Le aziende puntano a ridurre il time-to-recovery, utilizzando il backup nel cloud come modello di protezione dei dati off-site. Grazie ai costi sempre meno elevati del cloud computing, Commvault Cloud Disaster Recovery rappresenta un primo passo verso l’adozione di soluzioni per il cloud di elevato valore e basso rischio. La soluzione Commvault Cloud Disaster Recovery consente:
• Recupero nel cloud a prescindere dal modello di installazione on-premise, hypervisor (VMware/ HyperV), o location (pubblica/privata/ibrida)
• Gestione basata su procedure ottenuta estendendo il provisioning e i flussi di lavoro da on-premise al cloud pubblico o ibrido
• Disaster recovery completa come realtà operativa per tutti i tipi di carico di lavoro; consente recuperi completi verso VM in modalità Infrastructure-as-a-Service.

Commvault rinforza l’utilizzo di dati nel cloud con rinnovate funzionalità di sviluppo e test, e gateway & replication
Per supportare le aziende nell’implementazione di processi semplici e ripetibili volti a rendere produttivo il cloud, Commvault ha inoltre annunciato rinnovate funzionalità di Cloud Development & Test, Cloud Gateway e moduli di Cloud Replication.

• Cloud Development & Test – La soluzione di Commvault collega VM Provisioning con Workflows e li applica alla gestione dell’uso degli ambienti di sviluppo e test nel cloud. Oltre a ridurre gli oneri amministrativi consente a chi gestisce le infrastrutture di tutelarsi dalla crescita dei costi.
• Cloud Gateway – Questo gateway basato su software rientra nell’ambito della strategia di cloud appliance di Commvault. Cloud Gateway consente di migliorare l’agilità, la flessibilità e le prestazioni del backup, estendendo il livello di protezione da on-premise al cloud
• Cloud Replication – Questa funzione completa l’offerta cloud di Commvault dando ai clienti la possibilità di scegliere la flessibilità e la velocità con cui portano i dati nel cloud.

“Il cloud sta rapidamente crescendo nelle imprese, passando da una semplice opzione di backup a vero e proprio ambiente produttivo”, ha dichiarato Philip Goodwin, research director di IDC. “Questa transizione richiede di potere accedere con efficienza e a costi contenuti, con il tipo di funzionalità che Commvault sta presentando, studiate per accelerare il recupero e la migrazione dei dati nel cloud”.

SHARE THIS