Nasce la Fondazione Alessandro Volta

Primi passi della Fondazione Alessandro Volta, nata dalla fusione tra Univercomo e il Centro Volta.

Il Consiglio di amministrazione del nuovo Ente è composto da Mauro Frangi (Presidente), Angela Benedetta Re (Vice Presidente), Umberto Bianchi, Graziano Brenna, Cristina Ferrari, Valentina Grohovaz, Giacomo Licata, Enrico Lironi, Daniela Negretti, Paolo Sinigaglia, Pierluigi Tagliabue; fanno parte del collegio dei revisori legali dei conti: Domenico Benzoni, Rita Manca, Carlo Rodi.

E’ l’inizio dell’attività di un nuovo soggetto, voluto congiuntamente dal Comune di Como e dalla Camera di Commercio, non solo per razionalizzare l’attività di Enti - Univercomo e il Centro Volta - che esistono da quasi 30 anni, ma per generare nuove condizioni che possano meglio contribuire allo sviluppo del territorio.

Dalla crisi, infatti, non usciremo, l’economia e la società della nostra provincia non ripartiranno, se non mettendo al centro la cultura, lo sviluppo del capitale umano, la capacità del nostro territorio di essere attrattivo di talenti e saperi.

E’ una delle linee strategiche del “Piano per lo sviluppo economico e sociale e la competitività della provincia”, condiviso da tutti gli attori istituzionali, politici, economici e sociali del nostro territorio.

Per ripartire Como deve investire sul capitale umano, sui talenti che scelgono Como come luogo dove vivere, completare la propria formazione e sviluppare le proprie attività, sulla cultura, scientifica ed umanistica, sulla formazione dei giovani, sull’Università e gli Istituti di Alta Formazione.

La nascita della Fondazione Alessandro Volta rappresenta la volontà delle Istituzioni del territorio (Comune di Como e Camera di Commercio in primis) di scommettere congiuntamente su questa prospettiva, investendo sul futuro della nostra comunità territoriale.

SHARE THIS