Flipps, l’app che trasforma la tv arriva anche in Italia

E’ un’app gratuita, già disponibile su piattaforma iOS e Android, in grado di amplificare, semplificare e personalizzare l’esperienza televisiva. Tutto ciò che serve è uno smartphone (o un tablet), una smart TV e una connessione wireless condivisa tra i device.
Lanciata nel 2012 dai fondatori Kostadin Jordanov e Metodi Filipov e inizialmente chiamata “iMediaShare”, FLIPPS è la prima soluzione che permette di visualizzare istantaneamente sul televisore contenuti multimediali HD sfruttando la rete internet senza l’utilizzo di complessi setup, cavi, usb key, decoder o altro. E’ una tecnologia brevettata che offre oltre 100 canali con un archivio di più di 300.000 titoli unici tra Film, Cartoni animati, Musica, News, Sport e molto altro sempre disponibile e comodamente navigabile dal proprio device.

“Flipps - spiega Roberto Bellotti, ceo e fondatore di BVMedia - è una app che apre molteplici possibilità per i brand italiani interessati alla condivisione dei propri contenuti o all’acquisto di spazi pubblicitari. L’utente medio di Flipps è ben profilato: è uomo (all’85%), tra i 20 e i 40 anni, possiede una smart tv e ama i programma televisivi, il cinema e la musica”.

“Nel mondo – aggiunge Valerio Gallorini, responsabile Flipps Italia e Spagna – sono già 14 milioni le app scaricate e il 15-20% degli utenti ne fa un utilizzo quotidiano. Ora il pubblico in espansione è quello europeo, compresa l’Italia che ha già raggiunto circa quota 300.000 download. L’obiettivo è 1 milione di download entro la fine del 2015”.

FLIPPS è compatibile con oltre 5000 modelli di smart TV, con Xbox, Dish Hopper, Apple Tv, Chromecast e apparati DLNA compatibili. Alcuni contenuti sono a pagamento, ma a costi accessibili: l’abbonamento Premium, ad esempio, costa 5,99 al mese ed è revocabile, senza vincoli temporali, in qualsiasi momento.

SHARE THIS