ExpoSalento2015, due giovani pugliesi lanciano una micro Expo a Focara

E’ possibile immaginare un Expo lontano da Milano? All’estremo opposto? Antonio Monaco e Daniele Chirico, due giovani salentini neo diplomati presso l’Istituto “Galilei - Costa” di Lecce, l’hanno fatto. Ritengono che l’evento universale milanese dedicato al cibo e alla nutrizione è troppo importante per non approfittarne e cercare di accendere i riflettori nazionali ed internazionali sul Salento, la loro terra, lì dove il cibo buono, sano e sostenibile si produce e si consuma da sempre.

Hanno concepito così il progetto denominato “ExpoSalento2015”, semplice, originale ed efficace. Antonio e Daniele hanno pensato che non fosse necessario costruire appositi padiglioni e aree attrezzate per raccontare il buon cibo e le ottime aziende che lo producono, ma che fosse sufficiente “sfruttare” i piccoli e grandi eventi enogastronomici che hanno luogo durante tutto l’anno e su tutto il territorio e lavorare affinché siano conosciuti e diffusi in tutta Italia ed oltre.

Ed è l’imminente Fòcara di Novoli (15-17 gennaio) il primo evento griffato ExpoSalento2015. L’evento novolese è espressamente dedicato quest’anno alla Dieta Mediterranea e i ragazzi l’hanno scelto anche per via del grande impegno che l’iniziativa negli ultimi anni ha profuso nei confronti della buona e sana alimentazione, sia con il salone agroalimentare Cupagri che con l’iniziativa “Penne al dente”, che vede alcuni rinomati giornalisti in gara tra loro, tra padelle e fornelli. L’impegno dei ragazzi salentini sarà quello di diramare comunicati stampa e informative, sia in Italia che all’estero, e utilizzare le nuove tecnologie di comunicazione con l’obiettivo e la mission di invitare il maggior numero possibile di visitatori affinché possano conoscere da vicino, degustare ed apprezzare le tante produzioni salentine a km 0.

«Come è che recita quel famoso detto su Maometto e la montagna? Bhè, – raccontano i ragazzi – noi cercheremo di spostare la montagna dell’Expo nel Salento, la capitale della cultura del buon cibo. In questo 2015 il nostro obiettivo è quello di riuscire a dirottare anche solo il 2% dei 20milioni di visitatori attesi in Italia per Expo2015. Il nostro “expo” è un evento diffuso, nello spazio e nel tempo, toccherà ogni area del territorio e sarà spalmato da gennaio a dicembre. Pur essendo microscopici rispetto a Milano, abbiamo sicuramente un punto a favore, siamo una terra che produce e si nutre di cibo buono e sano da secoli. Creeremo piccoli eventi e adotteremo quelli già esistenti e di successo (come la Fòcara, ad esempio), per amplificarne la conoscenza ed invitare quanti più visitatori possibile. Il prossimo evento in programma? Una bellissima iniziativa sulla cucina di recupero che avrà luogo il 4 e 5 febbraio, a cura dell’Associazione “Sapori Oriente d’Italia” e le rete informale di aziende “Più Gusto”, e con la partecipazione di Andy Luotto.»

Antonio Monaco e Daniele Chirico sono due dei 21 studenti che negli ultimi tre anni scolastici hanno ideato e lavorato con il brand “Dieta Med-Italiana”. Fino a giugno scorso sono stati studenti di Daniele Manni, il prof candidato al Nobel per l’insegnamento. Insieme hanno organizzato tre edizioni di un importante Festival nella maggiore piazza di Lecce e hanno promosso a 360 gradi le piccole ma tanto preziose produzioni locali. Sono anche i diretti responsabili di Pro_Salento che negli ultimi sei mesi, insieme ad oltre 20 aziende dell’eccellenza agroalimentare salentina, hanno operato con la rete informale “Più Gusto”.

SHARE THIS