Barbara Contini alla guida della Fondazione Italia-USA

La Fondazione Italia USA ha eletto il suo nuovo presidente. E' Barbara Contini, funzionaria di organizzazioni internazionali, esperta di politica e sicurezza, ha lavorato circa trent’anni all’estero in tutto il mondo, soprattutto in aree di crisi e Paesi in via di sviluppo. Parla sette lingue, tra cui l’arabo e il giapponese. E’ stata inviata speciale della Presidenza del Consiglio in Darfur. La sua notorietà internazionale è legata al ruolo di governatore della provincia irachena di Nassirya, su nomina dell’autorità provvisoria a guida americana, durante gli anni della guerra in Iraq. E’ stata eletta senatore della Repubblica nella XVI legislatura.

"È per me un grande onore - dichiara la Contini - assumere la carica di presidente di questa prestigiosa Fondazione, di cui proprio quest’anno ricorre il decennale, sarà per me un impegno con cui mi dedicherò al meglio delle mie possibilità per dare impeto e momento all’attività della Fondazione ed alla sua crescita”.

La Fondazione Italia USA è una istituzione bipartisan ed indipendente nata per testimoniare l’amicizia tra gli italiani e il popolo americano, ne fanno parte decine di parlamentari e alcuni tra i maggiori esponenti del mondo culturale, diplomatico, giornalistico e scientifico del nostro Paese.

Tra le sue attività la Fondazione assegna ogni anno, con una cerimonia che si svolge presso la Camera dei Deputati, il Premio America. Vicepresidenti della Fondazione sono stati eletti i parlamentari on. Ernesto Carbone, on. Gabriella Giammanco, sen. Linda Lanzillotta, sen. Mauro Marino, direttore esecutivo l’on. Catia Polidori, consigliere generale l’ambasciatore Umberto Vattani. Presidente del comitato scientifico è il professor Umberto Veronesi, vicepresidente del Comitato Scientifico il professor Franco Bassanini, segretario del Comitato Scientifico l’on. Antonio Martino.

SHARE THIS