Salvo D'Angelo, Amministratore di 3D Editori

Oggi parleremo di una nuova startup Made in Italy, che per la prima volta in franchising si occupa di Editoria on-line. Intervistiamo l'amministratore della 3D Editori, in esclusiva, per Startupper Magazine.

Ci parli della sua startup, quali aspetti l'hanno spinta a focalizzare la sua attenzione sull'editoria online?

L'avvento di internet e del web 2.0 stanno velocemente cambiando l'economia del mondo intero. Così come in altri settori anche l'editoria sta mutando trasferendosi progressivamente sul web. Nel contesto della crisi dell'editoria cartacea oggi più che mai, come dimostrano i dati, vale la pena investire sui quotidiani online. La 3D Editori nasce nell'ambito del franchising innovativo con la precisa idea di creare una rete di giornali online in tutte le province d'Italia.

Quali fattori hanno portato al successo la sua startup?

L'esperienza siciliana da cui è partita 3D Editori dimostra come sia possibile nel settore dell'editoria online, anche per le startup, avere successo in poco tempo. Fondamentale è stato offrire un'informazione di qualità attraverso i nostri quotidiani online, costantemente aggiornati e diventati il megafono della cittadinanza e della vita stessa delle città.

Cosa consiglierebbe ad un giovane che si appresta a lanciare la sua startup?

Una startup per essere competitiva deve essere necessariamente innovativa. Il consiglio è di lavorare prima di tutto sull'idea nel contesto più generale del mercato, puntando tutto sul proprio know-how. Senza dubbio è importante affidarsi ad abili professionisti che possono dare i giusti consigli per lanciare la startup.

Si dice che le crisi, in questo caso quella economica, nascondono sempre delle opportunità di cambiamento. Intravede qualche opportunità da cogliere nell'attuale contesto italiano?

L'etimologia della parola crisi rimanda al greco antico, "crisis" significa anche cambiamento quindi opportunità. L'Italia nonostante le sue difficoltà, in qualche caso più accentuate degli altri Paesi occidentali, ha una grande risorsa che si chiama "Made in Italy". La nostra produzione può occupare spazi di mercato incredibili, bisogna avere il coraggio di crederci e investire.

Quali gli obiettivi della 3D Editori per l'atteso 2015?

Il primo obiettivo è certamente quello di essere presenti su tutto il territorio nazionale. La nuova piattaforma a cui stiamo lavorando consentirà ai quotidiani online della 3D Editori di essere all'avanguardia nell'editoria digitale. Infine punteremo sempre più sulle nostre redazioni che dovranno disgiungersi per qualità, professionalità e giornalismo al servizio della cittadinanza.

Su quali settori, in espansione attuale o futura, consiglierebbe di puntare?

Come già detto credo molto nelle possibilità che offre il web. Un settore sicuramente da sviluppare in Italia è quello dell'e-commerce che, coniugato ad esempio con la valorizzazione del "Made in Italy", può essere vincente.

Ulteriori informazioni su www.3deditori.it

SHARE THIS