Black Friday & Cyber Monday, la crisi non si fa sentire nel web

Nel 2014 gli acquisti online durante il Black Friday sono cresciuti del 31% rispetto allo scorso anno, e del 27% durante il Cyber Monday. Sono queste le flessioni (positive) delle attività di e-commerce rilevate da myThings, società leader nelle soluzioni di advertising online, che ha messo a confronto le conversion del 2013 e del 2014 sui siti fashion, retail, viaggi e telecomunicazioni durante il Venerdì e il Lunedì più famosi dell’anno, se si tratta di compere.

Questi due giorni molto caldi per il mondo dello shopping diventano, infatti, “bollenti” se si tratta di acquisti online: il Black Friday 2014 (che in America sancisce l’inizio dello shopping natalizio) ha visto un incremento degli acquisti da PC pari al 120% rispetto ai quattro Venerdì precedenti, con una spesa media più alta del 20%; da mobile la spesa media si è invece alzata dell’85, con acquisti incrementati del 190% rispetto alle settimane passate. Durante il Cyber Monday 2014 (il primo Lunedì successivo al ‘Venerdì nero’, dedicato agli sconti online) gli acquisti da PC sono aumentati del 50% (sempre rispetto ai quattro Lunedì precedenti) e la spesa media del 7%. Anche in questo caso, il dato interessante riguarda gli acquisti effettuati da mobile, che l’1 Dicembre sono saliti del 77% rispetto alle settimane precedenti.
È interessante notare una supremazia indiscussa dei device iOs rispetto agli Android, che da soli hanno generato un +145% delle conversioni, per una spesa totale del 160% più alta rispetto all’anno scorso durante il Black Friday e il 125% di acquisti in più, con un aumento della spesa del 155%, durante il Cyber Monday.
Per questo studio sono stati analizzati 15 milioni di conversioni su siti fashion, retail, di viaggi e telecomunicazioni.

In allegato comunicazione dedicata e alcuni grafici che mettono a confronto i dati del 2014 con quelli del 2013, e le conversioni e la spesa del Black Friday e del Cyber Monday di quest’anno con i Lunedì e i Venerdì delle settimane precedenti.

SHARE THIS