I soci di IAG investono nella startup Qurami

Italian Angels for Growth (IAG), la prima associazione italiana di Business Angel attiva dal 2007 nello sviluppo di nuove realtà imprenditoriali, annuncia il round d’investimento di alcuni soci nella startup Qurami nell’ambito di un sostegno finanziario complessivo di 500 mila euro da parte di LVenture Group, holding di partecipazioni quotata sull’MTA di Borsa Italiana, e di altri business angels.

Il finanziamento è rivolto a sostenere la startup nel raggiungere nuovi traguardi, in particolare l’espansione del servizio sui mercati esteri. Qurami conta di quadruplicare le strutture attualmente attive sul territorio italiano, con l'avvio del servizio in molti altri punti cardine della vita sociale delle città italiane e straniere e l'apertura al mondo delle banche e del retail.

Qurami è la startup che ha progettato un’applicazione che permette da remoto di disporre di un biglietto virtuale, sincronizzato con quello fisico, per ottenere un posto in una fila eliminando così i tempi di attesa. Nata nel 2012, ha già riscontrato grande interesse: è stata scaricata 150.000 volte e 65.000 persone hanno “staccato un numeretto” con Qurami risparmiando tempo presso le strutture. Tra gli altri è stata scelta dai Comuni di Roma, Firenze e Trieste; dalle università romane “La Sapienza”, “Roma Tre”, “LUISS”; dalle strutture sanitarie dell'Ospedale Israelitico e del Policlinico Agostino Gemelli di Roma e dalla Camera di Commercio di Milano.

Qurami è stata sponsorizzato dal socio IAG Pierluigi Pace che ha visto nella startup un grande potenziale di crescita e una soluzione innovativa al problema delle code presso le strutture private e pubbliche nel nostro Paese come all’estero. Il sostegno di IAG allo sviluppo di Qurami consisterà non solo nel supporto finanziario ma anche nel conferimento alla startup di know-how da parte dei soci.

“Qurami è l’applicazione che si prende cura del nostro tempo, la risorsa più scarsa che oggi abbiamo “- afferma Pierluigi Pace, che aggiunge – “Il team eterogeneo, l’innovativa soluzione tecnologica e il successo che questa impresa ha già riscontrato ci hanno indotto a finanziare il suo aumento di capitale”.

“Siamo felici e orgogliosi della fiducia che IAG e altri investitori hanno riposto in noi”, ha sottolineato il Ceo di Qurami Roberto Macina. “È un riconoscimento al lavoro svolto per trasformare la nostra startup in un’azienda ormai considerata tra i leader nel mercato dei servizi innovativi. Allo stesso tempo è per noi uno stimolo a fare ancora meglio e a impegnarci per raggiungere nuovi traguardi, in particolare l’espansione del servizio sui mercati esteri, dove Qurami sta già riscuotendo interesse da parte di importanti società e amministrazioni pubbliche”.

SHARE THIS