Da Intesa Sanpaolo plafond per l'imprenditoria femminile

Il Gruppo Intesa Sanpaolo ha aderito all’iniziativa promossa dall’ABI con il Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero dello Sviluppo Economico e le Associazioni imprenditoriali di categoria maggiormente rappresentative delle imprese (Confindustria, Confapi, Rete Imprese Italia, Alleanza delle Cooperative Italiane) a sostegno dell’imprenditoria femminile. Gli obiettivi previsti sono l’avvio di nuove attività, gli investimenti per la crescita e il rilancio di attività in temporanea difficoltà a causa della fase congiunturale negativa.

Intesa Sanpaolo ha messo a disposizione della rete filiali un plafond di 600 milioni di euro per rispondere alle richieste che perverranno entro il 31 dicembre 2015. L’impegno per le aziende “in rosa” continuerà tuttavia anche oltre i termini dell’accordo. Il Gruppo ha predisposto infatti un prodotto di finanziamento, Business Gemma, che risponde con un’unica soluzione alle tre finalità previste dal Protocollo e che resterà nell’offerta della Banca dedicata alle imprese femminili e alle lavoratrici autonome.

SHARE THIS